Vasto, inaugurato il diciottesimo Film Festival

Applausi, emozioni e la voglia condivisa dal pubblico di una ricerca volta sempre più ad un cinema di alta qualita’. E’ iniziata con un omaggio al Maestro Michelangelo Antonioni la 18esima edizione del Vasto Film Festival con la proiezione de L’Avventura, preceduto dal cortometraggio Lo Sguardo Alto di Vittorio Giacci, in quella che e’ stata gia’ definita la rassegna della maturita’. Nella prestigiosa cornice dei Giardini di Palazzo d’Avalos gremiti, presente l’Amministrazione comunale con il sindaco Luciano La Penna e il vicesindaco con delega alla cultura Vincenzo Sputore. “E’ il Festival dell’innovazione, della qualita’, abbiamo accettato questa sfida per promuovere il cinema di alto livello per offrire una opportunita’ anche a tanti giovani emergenti di talento che hanno difficolta’ nel promuovere le loro produzioni“. Concetto ribadito dal vicesindaco Vincenzo Sputore che ha ribadito con enfasi il concetto di dedicare nuovi spazi alla citta’ di Vasto per la promozione del cinema di qualita’.

Soddisfatto il Direttore Artistico Vittorio Giacci: “Abbiamo scelto di aprire questa rassegna con un omaggio ad Antonioni per offrire ai nostri giovani un esempio di innovazione e di tenacia nel voler realizzare i propri sogni“. Ospiti della serata di presentazione anche Paolo Micalizzi, curatore della mostra dedicata a Michelangelo Antonioni con materiale inedito e presidente della giuria del Festival, Nicola Ranieri, autore del libro Amor Vacui – Meta edizioni, che offre una riflessione sul cinema grazie allo sguardo di Michelangelo Antonioni e Elisabetta Antonioni, nipote del Maestro, presidente e fondatrice dell’associazione Michelangelo Antonioni di Ferrara.

Molto applaudito all’Arena delle Grazie “Isole“ del regista abruzzese Stefano Chiantini, film in concorso per la rassegna Film d’aMare.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *