Trofeo d’Eccellenza, esordio con sconfitta per L’Aquila Rugby Club a Padova

Esordio con sconfitta per L’Aquila Rugby Club a Padova. I neroverdi, che hanno affrontato il Petrarca nella prima giornata del Trofeo d’Eccellenza, hanno comunque mostrato miglioramenti sul piano del gioco.

La gara parte subito a favore dei padroni di casa, con una marcatura dell’ala Simone Rossi. L’estremo Niccolò Fadalti non trasforma e si va sul 5-0. La reazione è buona da parte dei neroverdi, che si portano in avanti ma, al 28′ è ancora Rossi a schiacciare dopo una punizione battuta velocemente. Fadalti stavolta centra i pali. Al 30′ un giallo per ripetuto antigioco alla seconda linea Vittorio Flammini porta all’inferiorità numerica dei neroverdi, che cinque minuti più tardi subiscono la terza meta, ad opera di Andrea Trotta, dopo un’azione a tutto campo del Petrarca. Fadalti trasforma e si va negli spogliatoi sul 19-0, con gli abruzzesi che a dispetto del risultato mostrano miglioramenti.

Nella ripresa Mercier e Niculae sostituiscono da subito Davide Sebastiani con Giovanni Marchetto, e rientra anche Flammini dal giallo. Dopo quattro minuti L’Aquila realizza i primi punti con un piazzato di Simone Matzeu, ma due minuti più tardi è Francescato a marcare la meta del bonus. Fadalti trasforma ancora. Al quarto d’ora è invece la volta della meta della terza centro neozelandese Travis Larsen. Il piede preciso dell’estremo patavino porta il risultato sul 33-3. I neroverdi si rialzano e d’orgoglio vanno in meta di prepotenza al 60′, con il giovanissimo Andrea Ciofani, entrato qualche minuto prima al posto di Marcello Angelini (con Erbolini spostato a centro). Matzeu trasforma, riducendo il divario. Il finale lascia spazio alla seconda meta personale di Trotta: Marcato trasforma. Finisce 40-10 (5-0). Da segnalare l’esordio assoluto per Alessio Ponzi, entrato qualche minuto prima della fine, e le buone prove, tra gli altri, di Nardo Casolari e Davide Ciotoli.

“Ovviamente non posso essere soddisfatto del risultato – commenta a caldo l’head coach Ludovic Mercier – ma non meritiamo il divario che racconta il tabellino, perché abbiamo giocato bene. Il problema è che quando facciamo errori li paghiamo subito, ma oggi abbiamo giocato di più, prendendoci responsabilità in campo. E’ questo che mi interessa”.

“Abbiamo provato altre soluzioni oggi – conclude Mercier – e ho visto volontà ed entusiasmo di molti dei nostri ragazzi. Sappiamo però anche che dobbiamo iniziare a vincere, a cominciare dalla sfida interna di sabato prossimo”.

Prossimo appuntamento sabato 21 novembre, al “Fattori” dell’Aquila, per la sfida contro la Lazio, valevole per la seconda giornata del Trofeo d’Eccellenza.

 

_____

PETRARCA PADOVA v L’AQUILA RUGBY CLUB 40-10 (19-0)

Marcatori: p.t. : 8′ m Rossi (5 – 0); 28′ m Rossi tr Fadalti (12 – 0); 36′ m Trotta tr Fadalti (19 – 0); 5′ cp Matzeu (19 – 3); s.t. 44′ m Francescato tr Fadalti (26 – 3); 52′ m Larsen tr Fadalti (33 – 3); 60′ m Ciofani tr Matzeu (33 – 10); 77′ m Trotta tr Marcato (40 – 10).

Petrarca Padova: Fadalti; Francescato, Bellucco (73′ Bellini), Bettin, Rossi; Marcato (75′ Nikora), Soffiato (60′ Favaro); Larsen, Targa (75′ Zago), Conforti (45′ Michieletto); Trotta, Sattin; Jacob (46′ Rossetto), Maistri (69′ Ferraro), Vento (46′ Milani).

All.: Cavinato.

L’Aquila Rugby Club: Biffi; Erbolini (78′ Ponzi), Cortes, Angelini (56′ Ciofani), Perju; Matzeu, Speranza (58′ Carnicelli); Boccardo, Casolari (68′ Ciotoli), Cecchetti (47′ Vaschi), Sirbe, Flammini; Badalicescu (56′ Di Valentino), Sebastiani (41′ Marchetto), Montivero (78′ Rossi).

All.: Mercier.

 

Arbitro: Angelucci (Livorno)

G.d.l.: Franzoi (Tv) e Favaro (Ve)

Quarto uomo: Pulpo (BS)

Cartellini: 29′ Flammini (aquila); 77′ Fadalti (Petrarca)

Man of the match: Trotta (Petrarca)

Calciatori: Fadalti (Padova) 4/5; Matzeu (L’Aquila) 2/2; Marcato (Padova) 1/1.

Note: cielo leggermente velato, temperatura primaverile, campo in perfette condizioni.

Punti conquistati in classifica: Petrarca Padova 5, L’Aquila Rugby 0

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *