Tossicia, le iniziative per la XXI giornata di Primavera del Fai

Saranno Tossicia, antica capitale della Valle Siciliana, e il suo territorio i protagonisti della XXI Giornata FAI di Primavera, l’evento nazionale del Fondo Ambiente Italiano. Nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 marzo, la Delegazione di Teramo del FAI rendera’ visitabili numerosi beni artistici e culturali. L’apertura dei beni e’ in programma, in entrambi i giorni, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.00. I visitatori saranno guidati dagli ‘Apprendisti Ciceroni’ dell’istituto comprensivo di Tossicia e Colledara. Si potranno ammirare i tesori di Tossicia, come la Chiesa di Sant’Antonio, il Palazzo del Quattrocento (proprieta’ privata), la Chiesa parrocchiale di Santa Sinforosa o Santa Maria Assunta (solitamente chiusa dopo il sisma del 2009), il Museo delle Genti del Gran Sasso presso il Palazzo Marchesale (anch’esso danneggiato dal sisma). Ma la XXI GFP allarga lo sguardo anche alle frazioni limitrofe: Azzinano, con la magia dei murales che ne illuminano le abitazioni, Aquilano (Chiesa di Santa Rufina), Chiarino, patria dei ramai, con le sue antiche botteghe. Oltre ai beni aperti, la XXI GFP prevede un ricco elenco di eventi collaterali, tra cui spicca la mostra di Annunziata Scipione, pittrice naif originaria di Azzinano, che sara’ inaugurata venerdi’ 22 marzo, alle 16.30, presso la sede della Comunita’ Montana del Gran Sasso Zona O, in occasione dell’apertura ufficiale della Giornata FAI di Primavera. L’inaugurazione prevede l’esibizione del coro polifonico ‘Aprutium Cantat’ di Tossicia e Castelbasso e si concludera’ con il buffet offerto dal FAI. Il programma della manifestazione e’ stato illustrato questa mattina, in conferenza stampa, dal Capo Delegato del FAI di Teramo, Di Carlo Giannella Franca: “Vogliamo che tutti vengano a visitare Tossicia, una citta’ ricca di numerosi beni storici ed artistici. Per l’occasione il FAI ha profuso il massimo sforzo per accendere i riflettori sulla ricchezza del territorio dell’antica Valle Siciliana, permettendo delle vere e proprie chicche, come il ritorno a Tossicia della Madonna Sdraiata, attualmente conservata nel museo di San Gabriele, che sara’ sotto vigilanza armata per tutta la durata dell’evento. Il mio invito – ha concluso la dottoressa Di Carlo Giannella – e’ di venire a vedere Tossicia con gli occhi del FAI, pieni di amore per l’arte, la natura e i beni culturali”. La XXI GFP nasce grazie alla collaborazione della Delegazione di Teramo del FAI con il Comune di Tossicia e le Pro Loco del territorio. Alla conferenza stampa e’ intervenuto anche il Sindaco di Tossicia, Franco Tarquini: “Ringrazio il FAI per aver scelto Tossicia come sede della Giornata di Primavera – ha dichiarato – Gia’ nel 2009, all’insediamento dell’amministrazione comunale, dopo l’evento sismico avevo invitato il FAI perche’ la nostra priorita’ e’ il rilancio del turismo, e finalmente ci siamo riusciti. Un grazie particolare va alle Pro Loco che si stanno adoperando fattivamente per la cura del territorio di Tossicia”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *