Torricella Peligna, concluso con successo il festival letterario “Il Dio di mio padre”

Il Festival letterario “Il Dio di mio padre” si è concluso domenica 23 agosto, confermando ancora una volta il suo essere un evento amato da un pubblico dove spiccano i giovani e aperto al confronto e al dialogo.

La giornata è iniziata alle 11.00 con il saluto del rettore dell’Università di Teramo Luciano D’Amico che ha introdotto una tavola rotonda sull’“emigrazione abruzzese tra ‘800 e ‘900”, condotta dal giornalista RAI Fabrizio Masciangioli, alla quale hanno preso parte Francesco Mercurio, direttore della Biblioteca provinciale di Foggia, Egidio Marinaro, presidente Istituto Abruzzese di Ricerche Storiche, Anna Carla Valeriano, ricercatrice dell’Archivio audiovisivo della memoria abruzzese – Fondazione Università di Teramo e Alberto Di Giovanni.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15.00, presso la Mediateca John Fante, si sono tenuti gli incontri con Gianni Matarazzo autore del romanzo “Più leggero di una piuma” e con Alessio Romano che ha dialogato con Francesco Durante del suo ultimo romanzo “Solo sigari quando è festa” accompagnati dalle note del musicista Christian Carano.

Gli ultimi appuntamenti del pomeriggio hanno visto la partecipazione del Vice Ministro delle infrastrutture e dei Trasporti dell’attuale governo Riccardo Nencini, autore del libro “La battaglia. Guelfi e ghibellini a Campaldino nel sabato di san Barnaba” e di Wanda Marasco, finalista al Premio Strega con “Il genio dell’abbandono”.

La decima edizione del Festival si è conclusa alle 21.30, nella pineta comunale, con il reading di Teresa De Sio tratto dal suo ultimo romanzo “L’attentissima”, accompagnata dal giornalista e musicista Valerio Corzani.

Sono trascorsi dieci anni dalla prima edizione e in questo periodo il Festival è cresciuto e si è arricchito di nuove idee, coinvolgendo un pubblico sempre maggiore e stabilendo importanti rapporti con apprezzati professionisti nel mondo della letteratura, della musica, del giornalismo e del cinema.

Questo è stato possibile grazie al Comune di Torricella Peligna, grazie all’impegno del comitato organizzatore di cui fanno parte Tiziano Teti, Sindaco di Torricella Peligna, Carmine Ficca, Assessore alla Cultura, i ragazzi dello staff che da anni condividono con entusiasmo questo progetto culturale. Infine grazie alla direttrice artistica del Festival Giovanna Di Lello, la cui passione e dedizione ci permettono di essere ancora qui a celebrare la memoria di questo grande scrittore.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *