Torino, gli storici italiani con le Penne Nere il 29 ottobre

Il 29 ottobre a Torino si tiene la prima delle cinque conferenze organizzate dall’Associazione Nazionale Alpini in collaborazione con i maggiori storici italiani per dare un contributo agli studi sui principali fatti d’arme della Grande Guerra e sul mito delle Penne Nere. Obiettivo del ciclo di conferenze raccolte sotto il titolo “Su le nude rocce sui perenni ghiacciai… Dalla storia al mito. Gli Alpini nella Grande Guerra” è contribuire a raccogliere e diffondere la conoscenza di fatti d’arme che consacrano il “mito” delle Penne Nere sulle montagne che sono ancora oggi i simboli della Memoria: nel 1915 la conquista di Monte Nero; nel 1916 la Guerra Bianca sui ghiacciai dell’Adamello; nel 1917 sulle rocce dell’Ortigara e la battaglia d’arresto; nel 1918 la battaglia sul Monte Grappa. I reduci di quelle e altre battaglie nel 1919 fondarono a Milano l’Associazione Nazionale Alpini. “Spunta l’alba del 16 Giugno. La conquista del Monte Nero” è il titolo della conferenza torinese che si apre alle ore 10,45 presso la Scuola di Applicazione dell’Esercito via Arsenale, 22. Partecipano gli storici Pierluigi Scolè, Paolo Pozzato, Nicola Labanca, modera Massimo Bernardini. Saranno presenti il Presidente dell’Ana, Sebastiano Favero e il Gen. C.A. Paolo Ruggiero Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito.

«Monte Nero, Adamello, Ortigara, Monte Grappa sono per gli alpini d’Italia luoghi della memoria, posti vivi in cui rinnovare il legame con chi ci ha preceduto» spiega Il Presidente Favero, «Il centenario della Grande Guerra è stato uno stimolo a entrare in contatto con il mondo accademico, con gli storici di professione, per studiare insieme a loro i principali fatti d’arme e comprendere non solo le dinamiche militari ma anche il contesto sociale, e soprattutto, le radici del mito delle Penne Nere. Vogliamo con queste conferenze capire meglio la nostra storia ma soprattutto farla diventare un patrimonio anche degli studiosi e, speriamo, dei loro studenti».

«Siamo orgogliosi che il ciclo di conferenze sulla Grande Guerra, concepito dall’Associazione Nazionale Alpini, si apra a Torino alla Scuola di Applicazione» sottolinea il Comandante, Gen. C.A. Paolo Ruggiero. «La Scuola è un luogo deputato alla formazione e, quale istituto di studi militari più antico d’Europa, rappresenta la sede ideale per avviare una iniziativa nella quale mondo accademico, forze armate e volontariato si incontrano con il comune intento di ricordare le nostre radici storiche e trasmettere ai più giovani i valori sui quali poggia il nostro ordinamento democratico».

Il ciclo di conferenze sarà itinerante, le successive si terranno, una all’anno, presso prestigiose sedi Universitarie, per finire nel 2019 a Milano, città dove venne fondata l’8 luglio 1919 l’Associazione Nazionale Alpini che conta attualmente oltre 350mila iscritti e decine di migliaia di sostenitori. L’iniziativa ha il patrocinio del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della Grande Guerra presieduto dal sen. Franco Marini e del Centro Interuniversitario di Studi Storico Militari presieduto dal prof. Nicola Labanca.

Per informazioni Centro Studi Ana, tel 02/62410207 – centrostudi@ana.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *