Tombolata di solidarietà: raccolti 1.314 euro per la sezione interprovinciale Pescara-Teramo dell’Ail

Una serata all’insegna della solidarietà, della convivialità e della buona tavola che si è conclusa con una donazione di 1.314 euro in favore della sezione interprovinciale Pescara-Teramo dell’Ail, l’Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma.  L’iniziativa, intitolata “La tombola di Americo”, si è tenuta nei giorni scorsi al ristorante “Aceto” di via Aterno, a Chieti, su iniziativa della titolare, Stefania Aceto, del fratello Massimo e della madre, Liviana Marinelli,  che in questo modo ricordano ogni anno, insieme ad amici e conoscenti,  il loro caro papà e marito, Americo, scomparso nel 2009. Anche in questa occasione, come nelle passate edizioni, sono state quasi 200 le persone che si sono ritrovate nel locale per animare la serata e sostenere l’Ail acquistando le cartelle della tombola. “Ormai i nostri amici sanno che durante le festività natalizie c’è questo appuntamento fisso e non abbiamo più bisogno di chiamarli a raccolta, partecipano sempre con grande entusiasmo – spiega Liviana Marinelli -. E’ un momento per ritrovarsi, fare del bene e trascorrere qualche ora insieme grazie al ‘tabellone’ costruito da mio marito, un grande pannello con i numeri e le finestrelle che tutti possono vedere anche da lontano”. La serata è stata dedicata anche alla buona tavola, con i piatti serviti nel corso della tombolata, ai partecipanti. Ai vincitori della tombolata sono stati consegnati ricchi cesti natalizi offerti da alcuni supermercati, mentre quanto ricavato dalla vendita delle cartelle è stato donato all’Ail. “Alla signora Liviana e ai figli Stefania e Massimo va un ringraziamento doveroso per la loro ricorrente gentilezza e disponibilità  nei confronti della nostra associazione – ha affermato il vice presidente dell’Ail, Umberto Polverini, che ha partecipato alla tombolata – Queste iniziative ci consentono di raccogliere consensi e donazioni per finanziare i nostri progetti, tra cui quello più importante che riguarda il mantenimento di Casa Ail, in via Rigopiano a Pescara”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *