Terremoto, Cialente: «Dove si fa prevenzione oggi?»

In Italia occorre prevenire le catastrofi naturali da soli. Che siano terremoti o alluvioni sono i singoli cittadini a dover pensare a se stessi e alle proprie famiglie perché il nostro Paese fa ben poco in ottica di prevenzione. E non è una novità. Nei giorni scorsi, dopo la sentenza di secondo grado di assoluzione della Commissione Grandi Rischi – condannata in primo grado per non aver allarmato gli aquilani poco prima della notte del 6 aprile 2009 sottovalutando il rischio sismico – il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente è tornato a parlare di prevenzione .«Tutti quegli eventi avrebbero dovuto insegnarci l’importanza della prevenzione e della messa in sicurezza del nostro paese e invece ogni volta vedi alluvioni ed altro stiamo sempre al punto da capo: nel nostro caso quella riunione servì per fermare ‘il fattucchiere’ Giuliani, che aveva ‘previsto’ scosse a Sulmona e io stesso la notte del sisma avevo solo otto vigili del fuoco in servizio all’Aquila», ha detto. …continua a leggere…

FONTE: www.stanza-antisismica.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *