Teramo, spettacolo “10 chiodi in legno – sulla cattiva strada con Dante e De Andrè” il 28 dicembre

Il 28 dicembre alle 21.00 presso la Sala San Carlo, in via Melchiorre Delfico a Teramo, arriva lo spettacolo “10 chiodi in legno – sulla cattiva strada con Dante e De Andrè” in scena per la prima volta in Abruzzo. Direttamente da Matera, la città dei Sassi che sarà capitale della cultura 2019, l’Associazione “Gigli & Gigliastri” arriva con una proposta innovativa di spettacolo tra musica e teatro che suggella l’attività dell’UNICEF da sempre impegnata nella difesa dei diritti dei bambini di tutto il Mondo. Il concerto, infatti, sarà a sostegno del Progetto “Bambini in fuga, Via dall’Inferno”: addio ai giochi, addio alla casa, addio agli affetti. Per centinaia di bambini, l’unica salvezza è la fuga. Li trovi, a volte da soli, al largo delle coste mediterranee, sulle rive, lungo le strade d’Europa. Sono impauriti, infreddoliti, spaesati, esposti alle intemperie e alla minaccia dei trafficanti. Nei loro occhi leggi la paura. L’UNICEF lavora per aiutare tutti i bambini, ovunque essi vivano e ovunque ne abbiano bisogno. Nei loro paesi di origine, come nei campi profughi in Giordania o Libano, che ospitano centinaia di migliaia di bambini siriani, o in Eritrea e Nigeria dove hanno origine grandi flussi migratori. Nei paesi di transito, come nella ex Repubblica jugoslava di Macedonia, dove l’UNICEF allestisce spazi a misura di bambino, e in quelli di arrivo, dove chiede alle istituzioni di garantire che tutti i minorenni ricevano la massima protezione e cura.

L’evento è organizzato da ACS Abruzzo Circuito Spettacolo e ZeroWasteTeramo, con il patrocinio della Città di Teramo e dell’Università di Teramo ed è in collaborazione con il Comitato UNICEF di Teramo.

Che cos’è il peccato? Solo un tiro sbagliato, un errore rimediabile, oppure una grave colpa da punire con rigore per “chi manchi il segno”?

Da una collina, dove tutto ha inizio e fine, se lo chiederà Tito, ladrone scanzonato e sagace. Lo farà da uomo, ripercorrendo con un racconto i momenti salienti della propria vita in uno scenario senza tempo, mentre la coscienza collettiva reclamerà pene esemplari.

La collina alla fine accoglierà tutti, indistintamente, nel proprio ventre, consegnandoli all’eternità. Ma quella stessa collina partorirà di nuovo la vita. Lo farà con dolore, con la consegna del Cristo ai suoi carnefici che ne faranno scempio, inchiodandolo nel legno insieme alle 10 leggi di suo Padre.

Posizioni forti e opposte a confronto, quelle di Dante e di Fabrizio De André, che ruotano attorno alle 10 leggi divine…

Alla realizzazione del progetto, a cui va un ringraziamento particolare, hanno contributo anche numerosi commercianti del comune di Teramo e delle zone limitrofe. Saranno, infatti, istituiti dei punti vendita presso gli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa che verranno pubblicati su facebook e in calce ai manifesti affissi negli spazi comunali.

I biglietti sono in vendita da lunedì 21 dicembre.

Per la prevendita dei biglietti e per info potete rivolgervi a Luciana Del Grande inviando un messaggio su facebook.

Per conoscere gli esercizi commerciali aderenti potete anche visitare ANCHE il sito internet:

www.acsabruzzo.it e cliccare sull’evento.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *