Teramo, Primo Riccitelli: al teatro comunale “Lo Schiacchianoci”

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, torna, nel Teatro Comunale di Teramo, alle ore 21, la “Stagione Internazionale di Danza 2012/2013 – Serate Liliana Merlo”.

La Stagione, giunta alla III edizione, organizzata dalla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” di Teramo, a cura di Silvio Paolini Merlo, vedrà alternarsi sul palco ballerini di livello internazionale.

Martedì 18 Dicembre 2012 sarà il turno della danza classica, con il Balletto di Mosca “La Classique” che interpreterà “Lo Schiaccianoci”, Balletto in 2 atti

Libretto: Marius Petipa, dal racconto “Schiaccianoci e il Re dei Topi” di E. T. A. Hoffmann

Coreografia: Marius Petipa, riviste da Valery Kovtun

Musica: Pyotr I. Ciaikovsky

Scenografie: Evgeny Gurenko

Ideazione costumi: Elik Melikov

Su indicazione del Consiglio dei Teatri Imperiali, Marius Petipa scrisse nel 1891 la trama di un nuovo balletto intitolato Lo Schiaccianoci, successivamente messo in musica da P. I. Ciaikovsky. Il soggetto si basava sulla famosissima favola Lo schiaccianoci e il Re dei Topi di Hoffmann, adattata per i bambini e trasformata in un balletto-favola. Il balletto è stato messo in scena nel 1892 da Lev Ivanov, secondo maître de ballet del Teatro Mariinskij. La danza dei fiocchi di neve ottenne particolare successo. La versione di Vajnonen (1934), riprendendo le indicazioni e le tradizioni di Petipa, riscosse anch’essa una enorme popolarità grazie alla calda atmosfera, alle emozionanti scene dei bambini, alla meravigliosa danza dei fiocchi di neve e allo splendido divertissement dell’ultimo atto. A queste due storiche versioni si è attenuto Valery Kovtun per questo riallestimento del Balletto di Mosca.

Il Balletto di Mosca “La Classique” dal 1990 è costituito con il riconoscimento del Dipartimento della Cultura della Città di Mosca – Moskoncert. Tra le sue fila annovera circa cinquanta elementi di elevato talento provenienti da blasonate strutture come il Bolshoi di Mosca, il Kirov di San PietroBurgo, i Ballets Theatres di Kiev e Odessa. Tra tutti i ballerini, provenienti dalle migliori accademie e scuole, spicca la splendida étoile Nadejda Ivanova, ballerina affascinante per capacità interpretativa e padronanza tecnica. Dal 2006 con il Balletto di Mosca “La Classique” la Ivanova, dopo il diploma con lode alla Scuola di Danza dell’Opera di Perm, ha danzato con il Teatro dell’Opera di Ekaterinburg e con il Balletto Nazionale Russo diretto da V. Moiseyev. Nel corso della sua carriera ha ricevuto prestigiosi e importanti riconoscimenti tra cui il diploma al “Prix de Lausanne 98”, il diploma al “The Hope of Russia”, il Premio speciale alla IVª International Competition “Prix Vaganova” di San Pietroburgo, il premio speciale del pubblico e premio Nini Ananiasshvili alla International Ballet Competition di Perm e il I° premio all’International Competition in Kazan.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *