Teramo, “Nuovi sguardi”: il cinema entra nelle scuole l’11 aprile

Un percorso regionale e nazionale per rilanciare la diffusione della cultura del cinema nelle scuole. E’ la proposta che arriva dal Cineforum Teramo e che sarà discussa nel corso del convegno “Nuovi Sguardi. Il cinema a scuola in Europa” in programma venerdì 11 aprile, a partire dalle 9, nella Sala San Carlo del Museo Archeologico “F. Savini” in via Dèlfico a Teramo.

Negli ultimi due anni il Cineforum, insieme a tre istituti scolastici di Teramo (Savini, San Berardo e Noè Lucidi), ha rappresentato l’Italia a Le Cinéma, cent ans de jeunesse, progetto-dispositivo internazionale promosso da La Cinématheque française per l’elaborazione di un programma didattico sperimentale di cinema nelle scuole. Il progetto – che ha coinvolto oltre 10 Paesi in tutto il mondo (tra questi Austria, Belgio, Germania, Brasile, Martinica, Inghilterra, Scozia, Portogallo) e che ha avuto come partner istituzionale la Scuola Nazionale di Cinema-Fondazione Centro Sperimentale di Cineamtografia –  si è articolato in laboratori e corsi biennali nelle tre scuole teramane che hanno aderito.

Il convegno “Nuovi Sguardi. Il cinema a scuola in Europa” è organizzato dal Cineforum in occasione della X edizione di Cineramnia. La prima parte della giornata (ore 9-12.30) sarà dedicata proprio alla proiezione dei lavori (corti, video) realizzati in questi due anni dagli studenti teramani che hanno preso parte ai laboratori. Oltre ai giovani allievi, assisteranno alla proiezione anche gli esperti italiani e internazionali che, nel pomeriggio (ore 15-18), interverranno alla seconda sessione del convegno sulle principali esperienze portate avanti in Europa grazie al progetto e sul percorso di sperimentazione e progettazione svoltosi in Italia per la diffusione del cinema nelle scuole, culminato con l’istituzione di un indirizzo Audiovisivo nei licei artistici. Saranno a Teramo: Nathalie Bourgeois, direttrice del Servizio pedagogico della Cinémathèque française; Nuria Aidelman, co-direttrice del progetto spagnolo Cinema en curs; Simome Moraldi curatore italiano del Report Screening Literacy e Alessandra Guarino della Scuola Nazionale di Cinema-Fondazione Centro Sperimentale di Cineamtografia, responsabile del gruppo di progetto italiano de “Le Cinèma, cent ans de jeunesse”. La sessione pomeridiana sarà presentata dai due presidenti dell’associazione Cineforum Teramo, Dimitri Bosi e Marco Chiarini. Per le scuole, interverranno anche Enrica Salvatore, docente ed ex vicepresidente della Fondazione Tercas e i referenti didattici delle scuole per il laboratori del progetto, le insegnanti Anna Cacciatore, Ilde Palmarini, Clara Pediconi e Anna Di Monte

Parteciperanno al convegno, infine, i rappresentanti delle istituzioni e degli enti che hanno reso possibile la partecipazione del Cineforum e delle tre scuole teramane al dispositivo internazionale: il sindaco Maurizio Brucchi e l’assessore alle Politiche Scolastiche Piero Romanelli per il Comune; l’assessore all’Istruzione Paolo Gatti per la Regione Abruzzo; il rettore Luciano D’Amico per l’Università di Teramo e il presidente della Fondazione Tercas, principale promotrice del progetto, Mauro Nuzzo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *