Teramo, mostra collettiva “Fotografie” dal 25 ottobre all’8 novembre

Si inaugura sabato 25 ottobre alle ore 18 a Teramo nel Salotto artistico culturale Pharos di Giulietta Cerulli in Corso Cerulli 27 a Teramo la mostra collettiva FOTOGRAFIE. Interverranno alla presentazione il fotografo Giovanni Bucci, e Romolo Bosi, pittore. Quattro porzioni di spazio accolgono i lavori di quattro fotografi teramani, Bordi di mare di Vincenzo Ammazzalorso, Corpi Pensanti di Armando Di Antonio, Racconto di Attilio Gavini e Magneti di Fabio Salvato, un percorso originale e suggestivo che ha come protagonista il bianco e nero, i suoi contrasti, la sua poetica essenziale.

Il mare e i cieli burrascosi di Vincenzo Ammazzalorso, forieri di tempesta, sono per l’autore la sua porta per la serenità, in un contrasto visivo e semantico che vive nelle immagini scattate tra l’Abruzzo e il Molise che disegnano vite interiori e geometrie del pensiero; lo sguardo che si posa sulle immagini di Armando Di Antonio entra in un mondo altro, un mondo fatto di vite sospese, di ombre e di demoni, compie un viaggio nel buio di chi vive “ristretto” in uno spazio fisico ed emotivo, dove solo qualche spiraglio di luce e leggerezza è possibile; Attilio Gavini usa la luce come uno strumento di precisione, facendo emergere nuovi corpi e lucide visioni da immagini quotidiane, grazie all’uso sapiente della luce apre la porta a nuove dimensioni, raccontando la storia che ogni foto nasconde; Fabio Salvato sceglie l’istallazione per raccontarci emozioni, ricordi, amori, racchiude in un “angolo cottura” affetti e citazioni colte, creando continui cortocircuiti tra la realtà e la sua riproduzione, un collage in cui ogni elemento ci affaccia su più livelli di significato.

Il Salotto Pharos di Giulietta Cerulli è uno spazio per mostre permanenti, un luogo dedicato all’arte a alla cultura che accoglie le opere di artisti teramani e non, una piccola, ma dinamica, struttura al servizio della città per la conoscenza e la diffusione dell’arte contemporanea.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *