Teramo, logopedia: via a progetto EduchiAmo, resoconto evento

Giovedì 30 aprile 2015, nella sede della Fondazione Anffas Onlus Teramo (Frazione Sant’Atto), si è concluso concretamente il volume “L’amore è un gelato meraviglioso” ideato dall’azienda teramana Ali d’Oro con l’inaugurazione del progetto: “EduchiAmo: impiego di strumenti compensativi a supporto dei bisogni educativi speciali” nel campo logopedico.
“Tali dispositivi – hanno spiegato Paolo D’Angelo e Idetta Galvani dell’Anffas – rappresentano la possibilità di compensare le debolezze funzionali derivanti dal disturbo facilitando l’esecuzione di compiti automatici compromessi dal disturbo stesso. La dotazione compensativa, oltre a permettere l’acquisizione di nuove conoscenze, aumenta le possibilità di eseguire con successo determinate attività stimolando, al tempo stesso, nuovi apprendimenti”.
La realizzazione del progetto EduchiAmo prevede quattro Personal Computer dotati di ausili facilitatori (ad es. mouse emulatori, tastiere facilitate, monitor touch) e relativi programmi riabilitativi specifici (ad es. video scrittura, sintesi vocale, audio libri, Alfa reader, Edi touch).
“La straordinarietà di tutto ciò – hanno dichiarato Vanni e Antonella Di Giosia – è stata possibile grazie alla collaborazione degli scrittori e dei giornalisti Giulia Alberico, Tania Bonnici Castelli, Giorgio D’Orazio, Mario De Bonis, Paolo Di Vincenzo, Valentina Ferri, Evelina Frisa, Gianluca Morozzi, Pina Manente, Luigiaurelio Pomante e Laura Marziali, Sandra Renzi, degli editori Paolo Ruggieri e Paola Vagnozzi dalla Duende Edizioni e della curatrice Antonella Gaita. Un grazie, infine, a tutte quelle persone che hanno appoggiato questa piccola grande idea acquistando il libro”.
Presenti, inoltre, gli editori, la curatrice, Mario De Bonis, Pina Manente e Gianni Tarli, autore della copertina del libro. Un pensiero è stato inviato anche da Paolo Di Vincenzo: “il progetto mi ha arricchito enormemente il cuore, una ricchezza incomparabile superiore a qualsiasi moneta. Grazie a tutti voi”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *