Teramo, IV Edizione “CIRCUITI CONTEMPORANEI” dall’1 luglio al 30 settembre

CIRCUITI CONTEMPORANEI IV Edizione Luglio – Settembre 2015 Arte urbana e rivalutazione aree cittadine. Borghi del comune di Teramo: Nepezzano – Villa Ripa L’associazione culturale Big Match, in collaborazione con i comitati di frazione di Nepezzano e Villa Ripa, propone la IV edizione di “Circuiti contemporanei” che vedrà protagonisti writers, musicisti e la scoperta della nostra enogastronomia e del territorio. L’energia creativa dei due borghi, fortemente significativi per molteplici aspetti, sarà trasformata e riproposta in un’esposizione/performance in cui le sperimentazioni della musica incontreranno la street art, con il contorno delle eccellenze enogastronomiche del territorio. L’evento inizierà il 4 luglio a Nepezzano con la residenza di Alice Pasquini, un’esponente della Street Art che ha lasciato il segno al livello internazionale. All’ingresso del paese, “elaborerà un’opera rispecchiante le caratteristiche socio culturali e geografiche del luogo”. Il 26 luglio l’opera sarà presentata al pubblico nel corso della seconda edizione della camminata “Iter Privat fundi Nepotiani” che quest’anno avrà come tema gli orti. “La passeggiata tra gli orti” inizierà alle 17.30 con degustazioni durante il percorso e al termine della giornata tutti a tavola con le bontà dell’orto. I prodotti dell’Azienda agricola Di Domenicantonio saranno i protagonisti della cena a cura di Federico Di Fabio (solo su prenotazione, max 100 posti) con un menù particolarmente territoriale: La tijella – Taijarill’, biscìlle e panzàtte – Spezzatino di Pollo – Frutta – Vino Cerasuolo d’Abruzzo. Il secondo appuntamento si terrà a Villa Ripa il 13 settembre 2015 Writers – Concerti – Percorsi degustativi. Passeggiata time: Fonte vecchia – Madonna di Ponte a Porto. Dopo tre anni dal progetto Teramo Urban Museum (finanziato dal Ministero della Gioventù nel 2011 a seguito della vittoria del bando “Giovani energie in comune”) l’associazione Big Match, in collaborazione con i comitati di frazione di Nepezzano e Villa Ripa, ha voluto riprendere il percorso intrapreso espandendo gli insediamenti artistici anche alle aree extraurbane. Iter Privat fundi Nepotiani “Passeggiata tra gli orti” L’orto, un tempo offriva, numerosi alimenti alle famiglie e alla collettività. Nelle zone pianeggianti e collinari venivano coltivati prodotti ortofrutticoli, il grano, l’orzo, le patate, i pomodori, la barbabietola, come pure importante era la produzione di olive, della vite e della frutta in generale. In Abruzzo, l’agronomia, a partire dagli anni 50-60 con lo sviluppo economico ed industriale, subì un notevole ridimensionamento. Il sistema produttivo che poggiava principalmente sul settore primario dell’agricoltura ma anche dell’allevamento e della pesca, cambiò trasformandosi quasi radicalmente ad economia sorretta dall’industria, dal settore terziario dei servizi e infine dal turismo. Nel corso degli anni, la crescente urbanizzazione e lo sviluppo socio-economico hanno determinato un aumento errato dei fabbisogni, ed i problemi connessi con la tutela delle risorse e gli eccessivi consumi, hanno assunto una particolare rilevanza nell’ambito della politica ambientale e alimentare. Recuperare il senso del rispetto dell’ambiente e della sua protezione è l’obbiettivo fondamentale dello “Sviluppo Sostenibile”. Tutti i settori consumatori di risorse devono migliorare il rendimento produttivo, ridurne l’impatto sull’ambiente e sostituire le fasi produttive troppo inquinanti con soluzioni alternative. Per invertire le tendenze non sostenibili, arrestare il degrado dell’ambiente e preservare il contributo essenziale fornito dalle risorse naturali, la politica ambientale deve andare al di là della semplice regolamentazione dell’inquinamento tramite il controllo delle emissioni, degli scarichi e dei rifiuti. In campo alimentare la salvaguardia dei suoli agricoli, la corretta gestione delle pratiche agronomiche, l’allevamento locale non intensivo, la stagionalità dei prodotti, l’acquisto di alimenti che fanno poca strada dal campo alla tavola, offrono soluzioni sostenibili ed eque al settore agricolo e ambientale. Dal punto di vista economico, l’agricoltura locale può risponde ai bisogni alimentari della popolazione e la scelta di varietà autoctone coltivate, ha anche, un effetto sul mantenimento della biodiversità e sui paesaggi, elementi importanti per il valore turistico di un paese. Lo stile alimentare mediterraneo, promuove la scelta sostenibile a tavola, con alimenti che sono esattamente quelli che più rispettano l’ambiente, perché necessitano di poche risorse e cure per crescere. La “passeggiata tra gli Orti”, è lo strumento idoneo per interagire con le giovani generazioni, gli anziani e le famiglie e trasmettere loro importanti valori attinenti la sfera dell’educazione ambientale, alimentare e delle tradizioni rurali. Dopo la passeggiata tutti a tavola con i prodotti del nostro orto. “Sviluppo Sostenibile” comprende, strategie e pratiche che mirano a soddisfare le esigenze attuali dei portatori di interesse, garantendo allo stesso tempo la protezione, il sostegno e la valorizzazione delle risorse umane e naturali che saranno necessarie in futuro. (The Consumers Goods Forum, 2011). “Abbiamo ricevuto la terra non in eredità dai nostri genitori, ma in affitto dai nostri figli” (Proverbio Indiano). “Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori” (Fabrizio De Andrè).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *