Teramo, in scena “Elsa” al teatro spazio Electa il 7 e 8 novembre

Per la Stagione Danza Città di Teramo Sabato 8 novembre alle ore 21 nel Teatro Spazio Electa in scena ELSA, di e con Francesca Lettieri e Paola Vezzosi. Matinée il 7 e 8 novembre.

Lo spazio Electa è in pieno fermento artistico e ospita proprio in questi giorni anche il progetto di ricerca e formativo Gener-azioni con i laboratori di Enrica Spada, Caterina Genta, Rodolfo Seas Araya, Jordi Puigdefàbregas Serra, Olimpia Scardi che si terranno il 6, l’8 e il 9 novembre.

“Siamo fieri di ospitare spettacoli di questo tenore artistico” dichiara Eleonora Coccagna Direttrice artistica della Stagione “e ancor più che oltre agli spettatori del serale i due matinée accoglieranno gli alunni dell’Istituto Di Poppa, del Pascal e del Comi. Certo desta stupore che non partecipi proprio il Liceo Coreutico, l’Istituto che più degli altri dovrebbe essere interessato alla frequentazione di spettacoli di danza”.

A più di dieci anni dallo spettacolo ispirato a Frida Kahlo, Francesca Lettieri e Paola Vezzosi si confrontano con un’altra importante figura femminile, stavolta italiana, che nella Parigi degli anni ’30 rivoluzionò col suo anticonformismo la storia della moda e del costume, contrapponendosi nelle scelte di stili e di colori a Coco Chanel: Elsa Schiaparelli.

Aristocratica di origini, la stilista italiana intravedeva nella moda un mezzo artistico per esprimere le sue idee originali e stravaganti, precorrendo i tempi e creando collezioni audaci e fantasiose per donne indipendenti e sicure di sé, finalmente libere dalle costrizioni sociali. Imprenditrice di se stessa, la Schiaparelli aprì la sua boutique nella Parigi del tempo e in seguito anche a Londra, cogliendo appieno le ispirazioni dell’arte cubista e surrealista nate dalle frequentazioni con grandi maestri del calibro di Jean Cocteau e Salvador Dalì.

Lo spettacolo contiene due coreografie, “Tra le Braccia le pelli di un’orchestra” di Paola Vezzosi e “Body Shock” di

Francesca Lettieri. Allo spettacolo segue “Elsa Schiaparelli. L’alta moda, la danza, il corpo e l’abito, tra Dalì,

Cocteau, Man Ray, Jean Paul Sartre” incontro con il pubblico dalla giornalista e critico di danza Carmela Piccione, autrice della pubblicazione “Elsa”.

Il progetto Gener-azioni nasce da un’idea di Enrica Spada e Caterina Genta. Alcuni danzatori/coreografi, laureati tra gli anni ‘80 e ’90 alla prestigiosa Università per la Danza Folkwang di Essen in Germania, si ritrovano per dar vita ad un percorso di ricerca coreografica, didattica e formativa.

L’essersi formati come danzatori e coreografi negli anni in cui il dipartimento Danza dell’Università Folkwang di Essen era diretto da Pina Bausch e l’aver studiato con i più grandi maestri della danza moderna europea come Jean Cébron e Hans Zullig e la grande solista del Wuppertal TanzTheater Malou Airaudo, ha lasciato una forte impronta che trapela inconfondibile attraverso le trame delle diverse modalità espressive e creative di ciascuno.

Ciò che più accomuna i coautori del progetto è proprio l’imprinting derivato da un percorso educativo e formativo rigoroso dal punto di vista dello studio e della tecnica, ma attento principalmente alla crescita e all’ascolto dell’individualità dell’artista e del danzatore.

Il titolo gener-azioni rimanda all’atto che genera nuove azioni, nuovi percorsi di indagine artistica in un confronto attivo con la vita reale e con le diverse generazioni.

Il laboratorio si rivolge a tutti, amatori e professionisti, abili e diversamente abili, bambini, giovani e anziani, per comunicare un’idea della danza come linguaggio vivo e vitale capace di provocare e stimolare la comunicazione tra gli individui e di indagare le profondità dell’animo, dell’esistenza, della memoria e della storia di ciascuno.

Costo abbonamento (cedibile) a 40 euro per 8 spettacoli a scelta su 11, mentre l’ingresso singolo costa 8 euro. Su tutti gli spettacoli fuori stagione gli abbonati hanno diritto al biglietto ridotto (€ 5,00)

Gli spettacoli sono sempre il sabato alle ore 21.00 presso il Teatro Spazio Electa in via F. De Paulis 9/a (accanto Hotel Michelangelo) e prevedono spesso un aperitivo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *