Teramo, emanato decreto per Giubileo dal 12 dicembre al 20 novembre

Il vescovo della diocesi di Teramo-Atri, Michele Seccia, ha emanato il decreto per lo svolgimento del Giubileo straordinario della Misericordia nella diocesi teramana che avrà inizio il 12 dicembre e si concluderà il 20 novembre prossimo. Così, sabato 12 dicembre, clero, religiosi e religiose, fedeli laici, si ritroveranno nel Santuario di San Gabriele dell’Addolorata di Isola del Gran Sasso (Teramo), dove il vescovo presiederà la liturgia diocesana di apertura della Porta della Misericordia. Chiese Giubilari nella diocesi saranno la Cattedrale di Teramo, la Concattedrale di Atri, il Santuario di San Gabriele dell’Addolorata in Isola del Gran Sasso, la Chiesa di Santa Maria in Platea in Campli; inoltre, per i motivi espressi dal Santo Padre, anche i santuari mariani: Madonna delle Grazie in Teramo e Maria Santissima dello Splendore a Giulianova e il Santuario della Scala Santa in Campli. Domenica 13 dicembre, la Porta della Misericordia sarà aperta nella Cattedrale di Santa Maria Assunta in Teramo. Tutti i singoli fedeli veramente pentiti, debitamente confessati e comunicati sacramentalmente, potranno acquisire l’Indulgenza plenaria della pena temporale per i propri peccati impartita per la Misericordia di Dio, applicabile anche in suffragio alle anime dei fedeli defunti, nelle modalità indicate nel decreto e che saranno rese esplicite in vario modo ai fedeli. Disposizioni particolari sono state espresse per pellegrinaggi e luoghi stazionali, per i malati, i carcerati.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *