Teramo: c’è l’okay per il recupero del Castello Della Monica

La giunta municipale di Teramo ha approvato oggi il progetto definitivo-esecutivo per il recupero e la rifunzionalizzazione del Castello Della Monica. Gli interventi previsti mirano a rendere di nuovo funzionali gli spazi interni ed esterni, per lo svolgimento di manifestazioni ed eventi; in particolare è progettata la riqualificazione e ristrutturazione esterna ed interna degli edifici e del giardino terrazzato; verrà realizzato un idoneo impianto di illuminazione e sarà restaurato l’apparato decorativo in pietra, stucco, oltre alle pitture ad affresco delle pareti interne. Il progetto è finanziato con fondi Par Fas 2007 – 2013, e l’intervento è possibile grazie alla costituzione di un Accordo di Programma Quadro tra Regione Abruzzo, Comune di Teramo, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e Ministero dello Sviluppo Economico. Il Castello Della Monica è unicum architettonico nell’intero panorama nazionale per la sua specificità progettuale. La costruzione del Castello è iniziata nel 1889 e, seguendo la moda di fine secolo che si ricollegava al gusto neogotico, presenta un ritorno al gusto medievale. Per rendere il tutto più veritiero, Della Monica fece costruire anche il borgo del castello e cercò di rendere tutto un pò decadente, come corroso dal passare degli anni. La destinazione del Castello Della Monica sarà indirizzata in riferimento alle indicazioni fornite dal critico d’arte Philippe Daverio, nel corso delle sue visite a Teramo; se ne prospetta, pertanto, un sito dove realizzare un Laboratorio della Fantasia.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *