Teramo, Atletica Gran Sasso: intervista al Presidente Maurizio Salvi

La Gran Sasso ha cominciato nel migliore dei modi la nuova stagione agonistica. A tal proposito abbiamo intervistato, per fare un po’ il punto della situazione, il presidente biancorosso Maurizio Salvi.
Presidente benvenuto, come giudica questo 2012 appena trascorso?
Grazie, un saluto a tutti. E’ stato un anno straordinario per la nostra società, iniziato fin da subito con grandi successi nel cross e proseguito con altrettanti successi nella stagione all’aperto.
Quali momenti del 2012 ricorda con più soddisfazione?
Sicuramente spicca lo splendido decimo posto di Daniele D’Onofrio ai Mondiali Juniores di Barcellona, primo degli atleti europei. Ma ci sono anche altri grandi risultati come il terzo posto a squadre nel cross della squadra Allieve ed il secondo posto della squadra Juniores ai Campionati Italiani di Società, la storica finale “A” delle Allieve, l’altrettanto storica doppia finale nei CDS uomini e donne nella serie A2 culminata con la fantastica promozione della squadra femminile in A1. Poi ci sono le varie medaglie ai campionati italiani, su tutti il titolo nel peso Juniores di Rocco Caruso, ed i tantissimi titoli regionali conquistati sia dai giovani atleti del settore giovanile che dagli atleti più grandi.
Come si presentanto le squadre della Gran Sasso nella stagione 2013?
Innanzitutto mantengono il loro DNA abruzzese che è la filosofia base del nostro progetto, ovvero quello di essere una società modello per far crescere i giovani talenti della nostra regione. Andando invece nello specifico quest’anno ci siamo rinforzati con l’innesto di atleti molto interessanti come Bonanni, Camarra, Manias e Foglia negli uomini e Sulli e Giuliante nelle donne. Aspettiamo poi il recupero della lanciatrice Isabella Di Benedetto che sarà sicuramente uno dei nostri maggiori punti di forza per la nuova stagione agonistica.
Come procede l’attività del settore giovanile, la Cantera?
Molto bene, abbiamo circa 200 piccoli atleti che ogni giorno frequentano il nostro Campo Scuola.
Qual è il segreto di così tanti iscritti?
Il segreto è che consideriamo la Cantera come il nostro fiore all’occhiello e quindi le diamo la massima priorità all’interno del progetto Atletica Gran Sasso. La cosa che più ci trasmette energia è proprio l’enorme entusiasmo che vediamo nei nostri piccoli atleti e nei genitori. E’ un rapporto basato sulla fiducia reciproca e non smetterò mai di ringraziare di cuore tutte quelle persone che credono in questo progetto. Un ringraziamento particolare va ai nostri tecnici ed istruttori, a partire dal responsabile Prof. Claudio Mazzaufo, che sono bravissimi nel far avvicinare in maniera naturale i bambini all’atletica leggera e ai suoi valori sportivi e culturali. In un paese come il nostro, dominato dal calcio e, in misura minore, dagli altri sport di squadra, far avvicinare così tanti bambini all’atletica leggera è davvero un risultato straordinario. Vi è poi un’organizzazione di altissimo livello, gestita in maniera impeccabile dal segretario Claudio Ciammaricone. Continuiamo così, con umiltà ed entusiasmo.
Come giudica l’operato del nuovo Comitato Regionale?
Il Comitato, composto da quattro nuovi consiglieri e da un presidente donna (la Prof.ssa Concetta Balsorio), sta svolgendo già nei suoi primi mesi di attività un ottimo lavoro, coordinato al F.T.R. Marco Ettorre. I frutti si vedranno a breve ma già in queste prime campestri del 2013 si sta ricreando un rapporto di cordialità e collaborazione tra tutti i tecnici e dirigenti delle società abruzzesi, cosa che fino a qualche tempo fa, sotto la vecchia gestione, mancava.
Gli obiettivi di quest’anno?
Gli obiettivi sono quelli di riconfermare e possibilmente migliorare gli eccellenti risultati ottenuti fino ad ora. Il tutto rimanendo con i piedi per terra e con la giusta umiltà che da sempre ci caratterizza, senza tralasciare il nostro obiettivo principale, lo sviluppo e il miglioramento del settore giovanile. Un grande in bocca al lupo a tutti.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *