Summit fra Abruzzo e Mongolia

Con i suoi quasi tre milioni di abitanti ed una grande ambizione a conquistare un posto nel mondo, la Mongolia si è seduta questa mattina, in Camera di Commercio a Pescara, attorno ad un Tavolo di lavoro (organizzato dal Centro Estero delle quattro Camere di Commercio d’Abruzzo),  teso a sviluppare progettualità e ad avviare relazioni imprenditoriali e commerciali con l’Abruzzo.

“Abbiamo apprezzato una città, Pescara, solare e vivace, ed una regione accogliente e dalle grandi potenzialità – ha subito dichiarato l’ambasciatore della Mongolia, Shijeekhuu Odonbaatar – e crediamo che le vostre aziende possano intercettare ampio interesse per i nostri piani progettuali riguardanti grandi infrastrutture”. Oltre al settore tessile, infatti, che da sempre conferma un interessante interscambio tra la Mongolia e L’Italia, che vede nel cashmere la principale materia prima mongola alla base di produzioni industriali ed artigianali italiane, si apre un nuovo scenario di opportunità. “Sono in definizione progetti su ferrovie, su una stazione centrale per l’elettricità – ha ripreso l’Ambasciatore della Mongolia – e ancora la costruzione di miniere e di raffinerie di petrolio, la progettazione di autostrade, veri e propri corridoi per l’Asia e per l’Europa ed una metropolitana. Grandi piani di lavoro in cui – ha ribadito – le aziende abruzzesi del settore, possono contribuire alla realizzazione”. “Il nostro compito è quello di illustrare alle nostre imprese tutte le opportunità – ha dichiarato il presidente del Centro Estero Abruzzo, Daniele Becci – ed accompagnarle nei processi di interscambio con il vostro territorio. Lo faremo, fiduciosi di individuare reciproci interessi di sviluppo”. Un incontro, quello odierno, che ha visto la partecipazione del senatore Antonio Razzi e del sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, il quale ha sottolineato “l’assidua collaborazione con il Sistema camerale, in vista di proficue cooperazioni internazionali. L’auspicio è infatti – ha rimarcato Alessandrini – è che la cordialità dell’incontro si possa tradurre, in importanti occasioni di business”. “Certo delle grandi potenzialità di questa regione – ha aggiunto Razzi – sono sempre in prima linea per offrire il mio supporto e alla costante ricerca di nuovi confini da conquistare per il nostro Abruzzo”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *