Sulmona-San Cosimo: Sesta Marcia della Pace fra speranze e antenne

Il Primo Venerdì di Marzo 2013, si è svolta regolarmente la Sesta Marcia della Pace dei Giovani Sulmona-Colle San Cosimo. Quello che va sottolineato innanzitutto è che questo anno si è svolta nonostante la presa di posizione del Sindaco del Comune di Prezza secondo la quale si metteva in grande risalto il rischio del campo magnetico prodotto dalle tante antenne di trasmissione site proprio sul Colle di San Cosimo e che quasi circondano tutta la Chiesa dedicata ai Santi Cosma e Damiano (vedi foto allegata). Era una presa di posizione alquanto strana per il tempismo in cui è maturata e certamente preoccupante per i risvolti politici ad essa connessi. Sono anni che si conoscono questi rischi ma nessuno dei Comuni che gestiscono l’intera area e cioè Sulmona, Pratola Peligna e Prezza appunto non hanno fatto mai alcunché per eliminarli. Due anni fa, sempre in occasione del Primo Venerdì di Marzo è stato invitato anche il Vescovo della Diocesi di Valva e Sulmona a dire messa nella Chiesa ed a benedire gli ulivi trapiantati nelle vicinanze per lanciare un messaggio di pace e di solidarietà tra le genti. Invece questa volta si è voluto scoraggiare qualsiasi iniziativa incutendo soltanto paura come se si volesse dare questo segnale: nessun interesse per questo nostro Colle. Un segnale quindi pericoloso. La nostra Associazione oltretutto ha messo in grande evidenza il pericolo che corre l’intera area per via dei depositi di armi presenti nelle viscera del Colle San Cosimo che è considerato quindi “un obiettivo sensibile” nello ambiente militare e “usabile” per eventuali smaltimenti di scorie nucleari. Noi non vogliamo né l’una né l’altra cosa e tanto meno vogliamo le antenne sulla vetta. Vogliamo ridare al nostro ambiente quello che la natura ha creato per vivere in pace e tranquillità. Il prossimo anno 2014, il Primo Venerdì di Marzo ci sarà la Settima Marcia della Pace dei Giovani Sulmona-Colle di San Cosimo e la nostra Associazione sarà in prima linea. Sulla vetta attenderemo il Sindaco di Prezza e vedremo se almeno dalla parte sua ci sia stato lo smantellamento delle antenne (da qui al prossimo anno ha tutto il tempo di concordare con gli altri Sindaci lo smantellamento di tutte le antenne, per sistemarle in altre aree dove non ci siano possibili rischi per la salute dei cittadini peligni). Questo bisogna fare. Non mettere soltanto paura.

Il Presidente

Armando Nunzio Sulprizio

P.S.E’ importante ricordare che la Valle Peligna purtroppo detiene in campo nazionale il record del più alto tasso di mortalità per tumori. Un motivo ci deve stare, santo cielo! La nostra Associazione ha segnalato lo scorso hanno che per più di un secolo i veleni prodotti dalle industrie di Bussi Officine sono entrati quotidianamente nella nostra Valle grazie ad un vento che scende tutti i giorni dal Gran Sasso entrando dalle Gole di Popoli. Forse ci sono anche altri motivi. Ma vogliamo cominciare una buona volta a voler bene a questo nostro bello territorio? Vogliamo cominciare da Bussi? Cominciamo da Bussi. Dalle antenne di Colle San Cosimo? Va benissimo! Cominciamo dalle antenne del Colle di San Cosimo, caro Sindaco del Comune di Prezza!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *