Sulmona, 6° marcia della pace

L’Associazione “L’altra città” di Sulmona affermando sempre l’importanza dell’impegno quotidiano, soprattutto per la costruzione della Pace tra le Genti, oggi ancor più necessaria alla luce di contrasti dolorosi come quello tra Israeliani e Palestinesi che si trascina da decenni non trovando ancora una possibile soluzione, invita a partecipare alla Marcia della Pace dei Giovani, del Primo Venerdì di Marzo, Sulmona-San Cosimo. E’ la 6° volta che si propone un sentiero aperto già in epoche pagane e cristiane sotto forma di pellegrinaggio e che dà l’opportunità specialmente ai giovani di affermare in questa circostanza i valori universali della convivenza civile, della tolleranza, dell’affermazione dei diritti per tutti e per un futuro sicuro e senza guerre.

L’Associazione ritiene che portare via le armi dal nostro territorio significa togliere sempre più l’occasione per il loro uso ed in particolare ciò riguarda appunto la Conca Peligna. Tutti sanno che le viscera del Colle di San Cosimo dal 1945 sono utilizzate dal Ministero della Difesa come deposito di armi, non si sa quali e per tutto ciò il Colle, nel gergo militare, è stato considerato “un’obiettivo sensibile”; oltretutto lo stesso deposito è stato prescelto insieme ad altri due luoghi del territorio nazionale per un possibile smaltimento delle scorie nucleari. Andare sul Colle il Primo Venerdì di Marzo significa quindi spingere a liberare la nostra Conca da rischi concreti di distruzione delle sue risorse, della sua vita lavorativa e della sua sicurezza.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *