Successo per il secondo BEHANCE PORTFOLIO REVIEW

Valeria Marchionni in coppia con Andrea Bellini e il duo Enzo Marcone e Andrea Giampietro si sono aggiudicati le 4 licenze Adobe Creative Cloud messe in palio da Adobe stessa per il secondo Portfolio Review di Pescara che ha animato ieri dalle 10 alle 23.30 le sale dell’Aurum.

Erano dieci i gruppi in gara per il Creative Jam che si sono sfidati in real time in un vero e proprio contest sul tema consegnatogli solo dieci minuti prima dell’inizio della gara, “La creatività è contagiosa: condividila”. Ai primi due, il Team Ferro) è quindi andato il premio per il miglior visual design, mentre i secondi, i Zap Dos, si sono aggiudicati la vittoria per la categoria Motion Design.

Il secondo appuntamento a Pescara di Behance si è confermato un successo. Tantissime le presenze nel corso di una giornata dedicata alla creatività che si è aperta con un dibattito-lezione tenuto da uno dei guru dell’Adobe, Rufus Dechler, che ha illustrato le novità dei software da lui stesso e il suo team realizzati, il vicepresidente mondiale dell’area design dell’Adidas Footbal Gerald Kuhz che ha invece raccontato la sua esperienza con Lionel Messi per il quale ha realizzato sei paia di scarpe per un solo campionato e che nulla ha voluto dire di quello che l’azienda sta preparando per i Mondiali 2018. Ad ascoltarlo, in prima fila, c’era Nacho Valentini, uno dei ragazzi di Pepe Collettivo, l’associazione che è riuscita a portare a Pescara l’evento di portata internazionale non solo confermandone la presenza a Pescara, ma riuscendo a farla diventare unica tappa di tutto il centro-sud, che per l’Adidas e proprio per Messi ha realizzato un modello della collezione.

Seguitissimo anche l’intervento del digital image expert Francesco Marzoli, pescarese considerato ormai uno dei più grandi esperti di post-produzione fotografica in Italia che durante l’incontro e il workhosp pomeridiano che ha fatto registrare il tutto esaurito, ha raccontato di come ha realizzato alcuni dei frame dello spot di X Factor 2015. Stesso entusiasmo è stato mostrato per Carlo Monopoli, artista e illustratore che ha tenuto un laboratorio di piuttura con acrilici e raccontato di come si sia avvicinato all’affresco realizzandone di enormi in tutto il mondo.

C’erano tutte le scuole post-diploma di Pescara quest’anno all’evento Behance (Isia, Università Europea del Design, Infobasic, Accademia di Belle Arti dell’Aquila e facoltà di Architettura dell’Università d’Annunzio Pescara con il progetto Woo) a dimostrazione di come si tenti davvero di creare una rete con istituzioni e associazioni per promuovere la creatività dei tanti giovani che si affacciano al futuro pieni di speranze e che ieri hanno avuto modo, nel corso del Portfolio Review, di far visionare i loro lavori ai guri, a direttori di agenzie e professionisti del settore.

La giornata si è aperta con un altro premio. Quello per le innovazioni assegnato dal presidente del servizio innovazione di Confcommercio appunto, Alessandro Addari, a Emanuela Amadio e Stefano Colarelli che hanno realizzato una guida culturale in 3D che attraverso il tatto è utilizzabile anche dalle persone affette da cecità che hanno così modo di conoscere il patrimonio culturale del nostro Paese. Affollatissimo fino a tarda sera l’Aurum con un party aperitivo che ha visto per la prima volta la partecipazione dell’Indie Rocket Festival nuovo partner dell’associazione Pepe. Un momento di svago e divertimento, ma anche di confronto e incontro in vista del prossimo anno con l’augurio che un evento come questo possa diventare un appuntamento fisso per la città!

Link del progetto vincitore del premio InnovAzioni hi-Storia consultabile su www.hi-storia.it

Emanuela Amadio Premio Confindustria

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *