Silvi, ambiente: oggi è il Salva Fratino day

Si prevede un afflusso di molti volontari per la nuova iniziativa promossa dall’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, in collaborazione con la Stazione Ornitologica Abruzzese. Si tratta del “SalvaFratino 2013”, una campagna di volontariato per la tutela del Fratino (Charadrius alexandrinus), piccolo uccello migratore che frequenta le nostre spiagge nel periodo di nidificazioni tra marzo e giugno. E lungo le spiagge sabbiose della costa teramana si cela il rischio di una riduzione preoccupante del numero di esemplari. Da ormai venti anni, i comuni ed i concessionari usano ruspe o mezzi meccanizzati di grandi dimensioni per la pulizia di arenili dove non è facile scorgere l’eventuale presenza di nidi, di uccelli in cova o di uova. Il Parco marino e la Riserva Naturale del Borsacchio ha quindi iniziato un lavoro di censimento e sorveglianza: “Si tratta di una delle tante iniziative che abbiamo attivato per la salvaguardia dell’importante ambiente delle dune e delle pinete del nostro parco – ha aggiunto a tal poposito Benigno D’Orazio, presidente dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano – e si sposa al processo di caratterizzazione ambientale degli stabilimenti balneari che è partito, con le tre concessioni di Pineto e Silvi”.

Il progetto SalvaFratino 2013 prende il via l’8 febbraio 2013 alle 14,30 a Silvi presso la concessione balneare data in gestione al parco marino, denominata Capodoglio Beach (in ricordo dello spiaggiamento della balena avvenuto in quel punto negli anni 80), che si trova sul lato nord di Parco Caduti di Nassiriya (via Garibaldi, 198). In questo primo incontro esperti dell’Area Marina Protetta e della SOA daranno tutte le informazioni utili a operare nella massima certezza che i Fratini avvistati vengano identificati, segnalati e protetti, senza creare disturbi all’attività di nidificazione. La prima fase del progetto si allarga tra l’altro all’intera costa abruzzese e fino alle Marche, con la collaborazione del WWF e delle Riserve Naturali di Punta Aderci e della Lecceta di Torino di Sangro e della Riserva Naturale della Sentina a San benedetto del Tronto. E’ previsto inoltre un concorso fotografico tra l’8 e il 17 febbraio, per il quale sono messi in palio premi utili a chi è appassionato di natura e si vuole avvicinare al mondo del birdwatching.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *