Serramonacesca, evento “L’aneme de le morte” dal 31 ottobre al 2 novembre

Il 31 ottobre e il 1 novembre il centro storico di Serramonacesca si animerà con un ricco programma di manifestazioni pensate dall’ Associazione Ricreativo-Culturale Retroterra, con il patrocinio del Comune, in occasione delle festività dell’1 e 2 novembre. In ossequio a quanto si narra in paese, sulle anime dei defunti che vagano fermandosi nelle case a chiedere che venga dato loro qualcosa, i bambini passeranno di abitazione in abitazione portando delle zucche illuminate con una candela e sistemate a mo’ di testa, a simboleggiare l’anima dei trapassati. A chi aprirà la porta per scoprire chi è sull’uscio, risponderanno in coro: “L’ANEME DE LE MORTE” e i serresi a loro volta elargiranno monetine, frutta secca, caramelle, e altro. A fianco a questa simpatica tradizione che si ripete, a Serramonacesca sarà allestita anche la Sagra della zucca, che si aprirà domani (giovedì 31) alle 19. A disposizione cento metri quadri di posti al coperto per gustare i piatti della tradizione, tutti a base di zucca, dall’antipasto al dolce. Non mancheranno, però, altri piatti e ghiottonerie tipici, nonché vino e castagne attorno ad una mistica “fucanne”, vino cotto e vin brulé, birra e salumi, dolci tradizionali e pizze fritte, serviti negli stand. Ma la sagra non è solo cibo. Il programma (che segue) comprende anche appuntamenti con la musica e gli artisti di strada, una gara per individuare la zucca più bella e una competizione tra organetti abruzzesi, oltre a reggae abruzzese dal vivo. I dettagli sono su internet all’indirizzo anemedelemorte.it. Già questa sera ci sarà un “assaggio” con la “Pecure a la Callare”, cena a base di pecora (menu fisso a numero chiuso. Obbligatoria la prenotazione. Info e prenotazioni 339.7830801).

Programma 31 ottobre

Ore 19.00 “Apertura sagra”

Ore 21.00 “La cungreghe de le canture”

Esibizione di gruppi abruzzesi, musiche, canti e balli presso lo stand ed intorno al fuoco. Tutti i cantori e i musicanti sono invitati. Con I Briganti della Majella.

Ore 22.30 “Du botte… la gare”

Gara di organetto abruzzese con giuria. Iscrizioni sul posto entro le 22. Primo premio un prosciutto. Con LU BARRACCONE

Programma 1 Novembre

Ore 15.00“Pe le ruve a sentì le fattarelle”

Spettacoli itineranti di artisti di strada, trampolieri, giocolieri, mangiafuoco, animazione per i piccoli, trucca bimbi, ecc

Ore 17.30 “La checocce chiò belle”

Gara della zucca più bella. Cinque giurati daranno un punteggio da 6 a 10 alla zucca meglio lavorata “Cocce de morte”(rigorosamente illuminata a candela dall’interno). Le iscrizioni si effettueranno in serata entro le 17:00

Ore 19.00 “Apertura sagra”

Ore 22.00 Zarrafolk reggae abruzzese dal vivo

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *