Scurcola Marsicana, vanno in scena “I Cenacoli” il 17 aprile

I cenacoli a Scurcola Marsicana (AQ), 17 aprile, 2014. A Scurcola esistono quattro confraternite, istituite nella prima metà del XVIII secolo dal beato A. Baldinucci di Firenze. Dal 1808 le confraternite, il Giovedì e Venerdì Santo, organizzano i “Cenacoli” a ricordo dell’ultima cena che Gesù consumò con i suoi discepoli. Nei tempi lontani la consuetudine aveva scopi caritatevoli ed era un momento di condivisione fraterna con i poveri, i viandanti, i pellegrini ed i predicatori che consumavano pasti frugali insieme ai confratelli; oggi i cenacoli sono riservati agli uomini delle singole confraternite. Il giovedì, all’ora di pranzo, ha luogo il primo cenacolo che prevede una minestra di ceci, un piatto di baccalà, cavolfiori, alici e un pezzo di pane. La sera il sacerdote ripete l’antico rito della lavanda dei piedi, ai confratelli, che impersonano gli apostoli, vengono offerti, dopo la cerimonia, pani a forma di ciambella detti “tortari” e un piccolo mazzo di fiori. Il venerdì, subito dopo la processione, i membri delle confraternite si riuniscono nelle proprie sedi per il secondo cenacolo; il menù prevede un piatto di spaghetti con sugo di tonno, baccalà, cavolfiori, alici e un pezzo di pane.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *