San Salvo, incontro per la prevenzione contro le dipendenze il 4 febbraio

Seppur con i tagli imposti al bilancio comunale in materia di finanza pubblica, prosegue l’impegno dell’Amministrazione comunale nel campo delle politiche sociali e della prevenzione contro le dipendenze.

Il Comune di San Salvo ha continuato a garantire le prestazioni nonostante la Regione Abruzzo perseverà a essere  inadempiente non avendo sinora corrisposto somme destinate al sociale per ben 700 mila euro.

Azioni mirate e concrete nella prevenzione che si realizzano sia attraverso il lavoro di sportello e sia sul campo a contatto con i ragazzi, le famiglie e gli operatori della scuola.

«Tutto il nostro lavoro è vano – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – se insieme, famiglia, scuola e istituzioni, non fanno squadra. Altrimenti è una lotta impari per arginare il problema delle dipendenze giovanili. La nostra costante preoccupazione è quella di alzare il livello di attenzione verso i nostri figli, i piccoli cittadini della nostra comunità».

Da qui l’incontro in programma giovedì prossimo 4 febbraio. Un programma diviso in tre appuntamenti con la partecipazione di Giorgia Benusiglio che racconterà la sua storia personale raccolta nel libro “Vuoi trasgredire? Non farti!”.

Si comincerà alle ore 8.30 presso il Gabrì Park Hotel con il primo incontro rivolto ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo n. 1, a seguire alle ore 11.20 con gli studenti dell’Istituto Mattioli. Infine alle ore 17.30 di nuovo al Gabrì Park Hotel aperto ai genitori, agli educatori, alle associazioni sportive e di volontariato per riflettere, ancora una volta, di prevenzione, dalle varie forme di dipendenza che investono i giovani e gli adolescenti. Interverranno l’autrice Giorgia Benusiglio, il sindaco Tiziana Magnacca, l’assessore alle Politiche Sociali Maria Travaglini, le dirigenti dell’Istituto comprensivo n. 1 Daniele Bianco e dell’Istituto Mattioli Ester Castaldo. Modererà Clara Silletta.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *