San Benedetto del Tronto, “Influencia do Jazz” il 15 novembre

15 novembre – La musica jazz si racconta

Film: “Orfeo nero” di Marcel Camus

Tema: Influencia do Jazz

Relatore: Giancarlo Mei – Giornalista-Scrittore

Curatore: Fabio Ciminiera

 

Domenica 15 novembre Marche Centro d’Arte grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, presenta il quinto appuntamento diLe Arti si incontrano. Infatti presso Kabina Welcome di San Benedetto del Tronto(via Torino 200), a partire dalle ore 17.00 si terrà un incontro dal titolo “Influencia do Jazz” durante il quale sarà proiettato il film Orfeu negro diretto da Marcel Camus, e a seguire ci sarà una conferenza con il giornalista e scrittoreGiancarlo Mei, curatore della serata sarà Fabio Ciminiera, conduttore radiofonico e televisivo, redattore e critico musicale. L’incontro si concluderà con l’Apericena che, oltre che un piacevole momento di convivio, potrà essere anche un momento di confronto con i relatori su questioni specifiche.

Kabina Welcome è più di un centro culturale, è più di un pub! Cultura, teatro, musica, gioco, sport. È un luogo dove incontrarsi e stare insieme. Collocata all’interno dell’Ex- Cabina Enel di Fosso dei Galli di Porto d’Ascoli, risalente agli anni ’30, vuole essere un luogo di condivisione del tempo libero, accogliente, socializzante e “competitivo” con i luoghi dello “sballo”. Kabina Welcome intende evidenziare, riconoscere e rafforzare il fondamentale ruolo della cultura in tutte le sue espressioni: il teatro, la musica, la danza, il gioco e lo sport, la letteratura e la poesia per la crescita integrale delle persone e lo sviluppo del territorio.

Per partecipare è necessaria la prenotazione, per info e prenotazioni basta chiamare il numero 348.3369040

La serata è il quinto appuntamento del progetto “Le arti si incontrano”, organizzato in collaborazione con la Scuola di Musica OverJazz School (che segue la parte riguardante la musica Jazz), con Galleria Marconi e con Teatro degli Aceti.

In occasione del quinto incontro, domenica 8 novembre, il professore Stefano Papetti, relatore della serata, ha presentato un avvincente percorso sul teatro del periodo barocco visto attraverso lo sguardo dell’arte e dell’architettura dell’epoca. È stato un racconto che attraverso i palazzi e le collezioni delle grandi famiglie romane ha aperto una porta su un mondo affascinante e, spesso, sconosciuto. Subito dopo Francesco Aceti ha parlato del teatro in maschera, delle sue caratteristiche e dei caratteri dei diversi personaggi, del teatro dell’arte. tutto il percorso è stato illustrato grazie a dimostrazioni pratiche che hanno divertito il pubblico presente. Al termine dell’incontro c’è stata una vivace Apericena, un momento profondamente conviviale e ricco di spunti.

L’idea alla base di “Le Arti si incontrano” è quella di far nascere nuove idee, nuova energia e aggregazione sul territorio, utilizzando l’incontro tra i linguaggi artistici che si raccontano in un contesto nuovo, unico e sinergico, che mette in rapporto contesti differenti.

Il risultato che si spera nasca è una contaminazione di sensibilità diverse, capace di sviluppare creatività e partecipazione sul nostro territorio.

Giancarlo Mei racconta la nascita della Bossa Nova sulla scorta di Orfeo Negro, il film che, più di molti altri momenti, ha scatenato l’attenzione sulla cultura e sulla musica brasiliana. Il percorso della Musica Popolare Brasiliana corre lungo tutto il novecento e lo stesso Mei la intreccia in modo efficace nel suo libro Canto Latino alla storia del cinema. La bossa nova rappresenta un crocevia importante nella storia musicale del Brasile: dopo le vicende di inizio secolo, le composizioni di Antonio Carlos Jobim e di Luiz Bonfà, i testi di Vinicius de Moraes, la voce e la chitarra di Joao Gilberto riescono ad unire la cantabilità delle melodie con la ricchezza, il fascino e la complessità in maniera assolutamente nuova ed efficace. Il grande successo di Orfeo Negro rappresenta l’innesco di questo felice processo: i brani diventano il punto di partenza di tanta nuova musica brasiliana, dal Tropicalismo alle tendenze più attuali, ma anche il terreno per l’incontro con i grandi interpreti del jazz e della musica statunitense.

Orfeo nero è la trasposizione nel Brasile degli anni cinquanta del mito di Orfeo ed Euridice. Diretto da Marcel Camus, il film è stato tratto da Orfeu da Conceição, una commedia di Vinicius de Moraes. Il film – una produzione italo-franco-brasiliana del 1959 – ha avuto il grande merito di far conoscere al mondo intero le canzoni di Antonio Carlos Jobim e Vinicius de Moraes e di Luiz Bonfá e Antônio Maria, il samba e la bossa nova. La vittoria della Palma d’Oro al Festival di Cannes e, l’anno successivo, dell’Oscar come miglior film straniero hanno ulteriormente ampliato la risonanza del film e quindi del repertorio musicale proposto.

Giancarlo Mei è autore di articoli, libri, spettacoli e programmi televisivi, giornalista specializzato in popular music, musica brasiliana, cinema e spettacolo. Ha tenuto corsi speciali in giornalismo e Storia della Musica e della Cultura Popolare Brasiliana. Nel 2004 ha pubblicato per Stampa Alternativa, Canto Latino, opera di grande respiro che racconta la musica popolare brasiliana attraverso la storia, le lingue, l’antropologia, la politica, la letteratura e il cinema. Ha realizzato diversi corsi sulla musica e le tradizioni del Brasile presso il Centros de Estudos Brasileiros della Ambasciata del Brasile di Roma.

Il curatore Fabio Ciminiera è redattore di Jazz Convention (www.jazzconvention.net) e autore dei programmi di Jazz Convention on TV, si occupa di jazz e, in generale, di musica in ruoli diversi: conduttore radiofonico e televisivo, redattore e critico, ufficio stampa e organizzatore di concerti. Dal 2007 fa parte dello staff del Pescara Jazz Festival. Nel novembre 2014 ha pubblicato il libro Il tempo di un altro disco, racconto autobiografico in musica, realizzato attraverso ascolti, riflessioni, passioni e condivisioni. In precedenza, nel 2009, aveva scritto, per Ianieri Edizioni, il volume Le Rotte della musica, dedicato ai suoni e ai protagonisti della vita musicale del Mediterraneo. Ha collaborato con Mediterranea on line e Strumenti e Musica. Ha condotto, insieme a Ferruccio Benvenuti, la trasmissione televisiva Jazz-a-Like in onda su TV6 e ha fatto parte della giuria di critici della trasmissione Saranno Calibri in onda su Radio Delta Uno.

 

Le arti si incontrano – Programma Generale

18 Ottobre

Film: “Words and pictures” di Fred Schepisi

Relatore: Eleonora Tassoni – Dott.ssa in Filosofia

Tema: In parole e immagini.

 

25 Ottobre

Film: “Bix” di Pupi Avati

Relatore: Marco Di Battista – Musicista

Tema: l’Artista nella società del suo tempo.

 

1 Novembre

Film: “Callas forever” di Franco Zeffirelli

Relatore: Ambra Vespasiani e Ettore Nova – Cantanti lirici

Tema: L’arte dello stupore…omaggio al bel canto.

 

8 Novembre

Film: “Ferdinando I Re di Napoli” di Gianni Franciolini

Relatore: Stefano Papetti – Storico dell’Arte

Tema: L’arte di mascherarsi.

 

15 Novembre

Film: “Orfeu negro” di Marcel Camus

Relatore: Giancarlo Mei – Giornalista-Scrittore

Tema: Influencia do Jazz.

 

22 Novembre

Film: “Big night” di Stanley Tucci

Relatore: Umberto Palestini – Critico D’Arte

Tema: Nutrimentum.

 

29 Novembre

Film: “Giorno di festa” di Jacques Tatì

Relatore: Michele Monetta – Regista Teatrale

Tema: L’arte del movimento.

 

6 Dicembre

Film: “Let’s get lost” di Bruce Weber

Relatore: Massimo Nunzi

Tema: Il Talento.

 

13 Dicembre

Film: “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore

Relatore: Luigi Morganti – Storico

Tema: Penso che l’arte sia un’ossessione per la vita.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *