Rugby, L’Aquila prende un punto con Viadana: al “Fattori” finisce 33-40

Bella prova per L’Aquila Rugby Club nella prima partita del girone di ritorno del massimo campionato italiano di rugby. E’ rimandato, tuttavia, il primo appuntamento con la vittoria, a causa di troppi punti subiti nella fase iniziale del match e di una maggiore incisività dei tre quarti del Viadana. Tra mantovani e neroverdi termina 33-40 (1-5) alla fine di ottanta minuti vivaci.

L’Aquila parte in attacco e segna i primi tre punti della gara con Alberto Bonifazi, oggi di grazia al piede, con sette su sette centrati. All’11’, però, arriva la prima meta del Viadana: break del capitano viadanese Ian McKinley e meta diGabriele Manganiello. Da posizione angolata l’irlandese, oggi schierato a estremo, non fallisce la trasformazione. L’Aquila è distratta in difesa e il Viadana, letale, ne approfitta: al 17′ marca meta Filippo Gerosa dopo una touche, cinque minuti più tardi l’apertura aquilana Giacomo Biffi perde palla in attacco e Matteo Gabbianelli si invola sulla sinistra da solo. McKinley centra entrambe le trasformazioni e porta i suoi sul 3-24. E’ alla mezz’ora che L’Aquila si sveglia, grazie anche alla superiorità numerica per il giallo comminato ad Andrea Denti: il capitano neroverde Giovanni Marchetto schiaccia in meta dopo una bella maul: 10-24. La gioia dura poco, perché poco prima della pausa Keanu Apperley con un’azione individuale superlativa salta diversi neroverdi e sigla la quarta meta del bonus offensivo. Il primo tempo è brioso e vede diversi capovolgimenti del gioco: al 34′ dopo diverse fasi gioco nella ventidue del Viadana, bella finta di Giancarlo Carnicelli che beffa la difesa giallonera e segna la seconda meta dell’Aquila. Sul finale di tempo ancora bel lavoro del pack neroverde per la terza meta, schiacciata da Flammini: si va negli spogliatoi 24-29, con il pubblico del “Fattori” che incita in coro i ragazzi in campo.

Nel secondo tempo, i neroverdi scendono in campo decisi, con la mischia che domina e, tuttavia, con qualche errore di troppo in difesa: al 50′ McKinley allunga con un piazzato, ma tre minuti più tardi un bel piazzato di Bonifazi da metà campo porta nuovamente L’Aquila sotto il break. La partita continua a vivere ritmi alti e si gioca anche in un duello al piede tra i due estremi. A cinque minuti dal termine la meta di Delport porta nuovamente il Viadana sopra il break (30-40) ma McKinley prende il palo alla trasformazione. Gli ultimi secondi vedono L’Aquila in avanti, sospinta anche dal pubblico: dopo una mischia nella ventidue viadanese Bonifazi sceglie per i pali, e centra un piazzato che vale il bonus difensivo. Termina tra gli applausi dei tifosi e l’amarezza dell’Aquila per non aver acciuffato una partita che nel secondo tempo ha dimostrato di poter vincere.

“Siamo contenti per i due bonus presi nelle ultime due gare – afferma durante il terzo tempo l’head coach Ludovic Mercier – potevamo però fare meglio: abbiamo preso tre mete da bambini in un quarto d’ora, che alla fine costano nell’economia della partita. Stiamo però vedendo miglioramenti, e dobbiamo lavorare di più, perché il lavoro paga”.

“L’atteggiamento della squadra è cambiato – conclude l’allenatore – non sono contento del risultato ma credo che fuori dal campo si veda un’altra squadra. Spero che lo notino anche i tifosi, che ringraziamo per il sostegno: è emozionante sentirli cantare. Sappiamo tutti qual è il nostro dovere e tutti uniti possiamo farcela”.

____

L’Aquila, stadio “Tommaso Fattori” – Domenica 7 febbraio 2016

Campionato nazionale d’Eccellenza, X giornata

 

L’AQUILA RUGBY CLUB – RUGBY VIADANA 1970 33 – 40 (24-29)

Marcatori: p.t. 2′ cp Bonifazi (3-0); 7′ McKinley (3-3); 11′ m. Manganiello tr. McKinley (3-10); 17′ m. Gerosa tr. McKinley (3-17); 22′ m. Gabbianelli tr. McKinley (3-24); 28′ m. Marchetto tr. Bonifazi (10-24); 30′ m. Apperley Keanu (10-29); 35′ m. Carnicelli tr. Bonifazi (17-29); 39′ m. Flammini tr. Bonifazi (24-29); s.t. 50′ cp. McKinley (24-32); 53′ cp. Bonifazi (27-32); 58′ cp. McKinley (27-35); 69′ cp. Bonifazi (30-35); 75′ m. Delport (30-40); 80′ cp. Bonifazi (33-40).

 

L’AQUILA RUGBY CLUB: Bonifazi, Erbolini, Perju, Cortés, Ciofani (45′ Cialente), Biffi, Carnicelli (58′ Speranza), Sirbe, Cialone, Boccardo, D’Onofrio, Flammini, Badalicescu (77′ Montivero), Marchetto (c), Breglia.

A disposizione: Rettagliata, Vaschi, Cecchetti, Panetti, Di Valentino.

All.: Mercier.

RUGBY VIADANA 1970: McKinley (c), Manganiello (66′ Souare), Delport, Gabbianelli, Amadasi, Apperley Keanu, Apperley Khyam (38′ Gregorio), Denti Andrea, Moreschi, Delnovo, Gerosa, Du Plessis, Cavallero, Scalvi, Cafaro (58′ Denti Antonio).

A disposizione: Manuini, Marchini, Monfrino, Anello, Pavan.

All.: Steyn.

Arbitro: Falzone (Padova)

Cartellini: 24′ giallo Andrea Denti (Viadana)

Man of the match: Marius Sirbe (L’Aquila)

Calciatori: Bonifazi (7/7); McKinley (6/9)

Note: giornata fredda e nuvolosa, terreno pesante. Spettatori 700 ca.

Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby Club 1; Rugby Viadana 5.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *