Roseto degli Abruzzi, Film Festival Opera Prima dal 13 al 19 luglio

Una madrina d’eccezione Maria Teresa Cucinotta, nella sua nuova veste di produttrice, la guida artistica della Lanterna Magica, al posto del regista Tonino Valeri, il patrocinio, della Presidenza regionale, la diffusione sui social media tramite FB con il link : www.rosetooperaprima.it,e una catena di distributori indipendenti. Sono queste le novita’ 2014 che caratterizzano la 19esima edizione del ‘Film Festival Roseto Opera Prima’, la rassegna di opere prime dei registi, in programma a Roseto (piazza della Repubblica) dal 13 al 19 luglio prossimi (inizio alle 21), presentata stamattina alla stampa nella sede della Regione a Pescara. L’evento, durante la programmazione, sara’ accompagnato dalla giornalista e conduttrice Laura de Berardinis, ed avra’ la direzione artistica di Barbara Cinque, autrice Rai sulla prima rete nazionale. Sono intervenuti all’incontro con i giornalisti anche l’assessore alla Cultura del Comune di Roseto, Maristella Urbini e Mario Giunco, sostenitore storico della manifestazione che vanta nel suo Albo D’oro nomi eccellenti quali Ferzan Ozptek, Vincent Gallo, Luigi Lo Cascio.

Civitella del Tronto, la musica del Mediterraneo con Jamal Ouassini dal 20 al 23 agosto

Dai Paesi arabi, al Nord Africa, alla Turchia. Dal 20 al 23 agosto nel borgo di Civitella del Tronto (TE), il raffinato violinista di Tangeri Jamal Ouassini accompagnerà i musicisti europei alla scoperta delle forme musicali del Mediterraneo.

Il workshop – promosso dalla Sezione Italiana dell’Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo e dal Comune di Civitella del Tronto con la collaborazione dell’Associazione Arts-Med (Tangeri), dell’Associazione Ziryab (Reggio Emilia) e con il patrocinio dell’Ambasciata del Regno del Marocco in Italia – vuole favorire l’incontro dei musicisti europei con la tradizione musicale del mondo arabo, nord-africano, turco e mediterraneo in generale.

“Altra musica e improvvisi mediterranei” riunirà in uno dei “Borghi più belli d’Italia” musicisti professionisti, studenti di conservatorio e scuole di musica, strumentisti e cantanti provenienti da diverse estrazioni musicali. Jamal Ouassini, alternando teoria e pratica musicale e privilegiando l’esercitazione collettiva, darà ai partecipanti l’opportunità di esplorare direttamente le forme musicali del repertorio arabo, turco e nord-africano, per accrescere la capacità creativa e improvvisativa mediante l’acquisizione di formule appartenenti ad altri linguaggi.

Al termine del workshop, il 23 agosto alle 21.30 in Piazza Filippi Pepe, i partecipanti si esibiranno in concerto con il Jamal Ouassini Ensemble Mediterraneo. Sul palco insieme a Jamal Ouassini (violino, voce e percussioni), Vaghelis Merkuris (liuto, voce e bouzouki), Alberto Capelli (chitarra flamenca) e Yassin El Mahi (percussioni).

Il workshop si terrà il 20 e il 21 agosto dalle ore 11 alle 13 e dalle 15 alle 19, il 22 e il 23 agosto dalle ore 11 alle 13 e dalle 15 alle 18. La quota di iscrizione al workshop è di 150 euro. È necessario iscriversi entro il 25 luglio 2014. Dieci il numero minimo di partecipanti richiesti. Sono previste convenzioni con hotel, B&B e ristoranti per gli allievi. Per informazioni e iscrizioni: Antonella Ciaccia (Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo – Sezione Italiana) telefono: +39 3666286924 e- mail: antonellaciaccia@istitutoteatromediterraneo.it.

JAMAL OUASSINI è nato a Tangeri (Marocco). Diplomatosi in musica arabo-andalusa e musica classica al Conservatoire de Musique et de Danse della sua città, entra a far parte dell’Orchestra Andalusa di Tangeri come violinista. Trasferitosi in Italia, nel 1984 fonda l’Ensemble Ziryab, che riscuote consensi e successo in tutta Europa. Nel 1999, con lo “Jamal Ouassini Ensemble”, realizza una tournée alla quale partecipano ospiti come Alfio Antico, Mauro Pagani, Mouna Ammari, Igor Polesitzkij, Moni Ovadia, Paolo Fresu, Gabriele Mirabassi, Jànos Hasur, Vlademir Denisenkof, Elena Vicini. Nel 2005 fonda la “Tangeri Café Orchestra”, composta da musicisti di diversi paesi dell’area mediterranea, con la quale si è esibito in numerosi festival in Italia e all’estero. L’8 giugno scorso ha suonato in Vaticano per il Papa, il presidente palestinese Abu Mazen e il presidente israeliano Shimon Peres. Attualmente collabora anche con Franco Battiato e Moni Ovadia.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *