Roma, premiazione delle scuole vincitrici del Primo Premio AVUS per San Giuliano di Puglia il 30 ottobre

A 13 anni dal crollo della scuola di San Giuliano di Puglia , storico evento nella sede nazionale dell’INGV a Roma , dove si monitorano i terremoti . Ci saranno i sopravvissuti . sopravvisssuti domani INGV Roma.doc

DOMANI – VENERDI’ 30 OTTOBRE – ORE 10- SEDE NAZIONALE INGV – VIA DI VIGNA MURATA 605 – ROMA

A 13 anni dal crollo della scuola di San Giuliano di Puglia i sopravvissuti, ieri bambini oggi giovani, i genitori degli studenti che persero la vita a L’Aquila tutti insieme varcheranno la sede nazionale  dell’INGV a Roma . Ci saranno i geologi.

Tutti insieme premieranno le scuole vincitrici del Primo Premio AVUS perSan Giuliano di Puglia.

Conferita al Premio la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica

All’epoca erano bambini , oggi ragazzi , sopravvissuti al crollo della scuola “Francesco Jovine” domani per la prima volta varcheranno la soglia della sede nazionale dell’INGV

Graziano: “Purtroppo a 13 anni da quel giorno, in Italia, c’è ancora il problema della messa in sicurezza delle scuole, il 50% delle quali non ha il certificato di agibilità. Si pensi a quanto c’è da fare nella direzione della sicurezza, in un Paese in cui ben 28.000 scuole su 42.000 si trova in zone ad elevato rischio sismico”.

 

Invitati :

Stefania Giannini – Ministro della Pubblica Istruzione

Stefano Gresta – Presidente INGV

 

Domani Venerdì 30 Ottobre – Ore 10 – Sede NAZIONALE Dell’ INGV a Roma – Via di Vigna Murata 605 Roma, ( zona Eur) .

“Proseguiamo nel nostro progetto di parlare ai giovani . Eravamo convinti prima e lo siamo ancora di più oggi della necessità di spiegare alle nuove generazioni l’importanza della prevenzione . Ad esempio a l’Aquila la comunità scientifica poteva mettere a disposizione della popolazione i risultati degli studi effettuati negli ultimi 30 anni e questo non è stato fatto . La comunità scientifica deve aprirsi alla gente” . Lo ha affermato Sergio Bianchi , Presidente dell’Associazione Vittime Universitarie del Sisma ( AVUS) . Ciò che avverrà domani è un evento davvero storico perché  genitori dei ragazzi che hanno perso la vita a L’Aquila ed i sopravvissuti al crollo della scuola di San  Giuliano di Puglia varcheranno per la prima volta la soglia della sede nazionale INGV e lo faranno in occasione della Cerimonia di Premiazione della Prima Edizione del Premio AVUS per San Giuliano di Puglia voluto proprio dall’Associazione Vittime Universitarie del Sisma del 2009 e dal Consiglio Nazionale dei Geologi .

“ Questo Concorso – ha continuato Bianchi –  ha offerto la possibilità di entrare nelle scuole italiane e spiegare ai ragazzi , con il loro linguaggio cosa sia la prevenzione”.

I bambini delle elementari hanno realizzato elaborati grafici mentre i ragazzi delle superiori hanno creato i video – cortometraggi.

Domani a Roma interverrà Giuseppe Colombo il preside della scuola Jovine e si è occupato della difficile gestione dei momenti successivi alla tragedia e della ricostruzione del tessuto scolastico del territorio duramente colpito da un dramma che non ha precedenti nella storia scolastica dell’Italia. Oggi Colombo è Provveditore agli Studi di Campobasso

Domani alle ore 10 i sopravvissuti al crollo, i genitori dei ragazzi de L’Aquila , i dirigenti delle scuole vincitrici del Premio , i geologi , incontreranno la stampa

 

PRESSO LA SEDE NAZIONALE DELL’INGV IN VIA DI VIGNA MURATA 605 ROMA

Graziano ( geologi)  : “ Oggi non conosciamo il reale stato di salute delle scuole italiane”

“E’ stata un’esperienza straordinaria perché siamo entrati in tante scuole italiane , abbiamo incontrato migliaia di studenti . Oggi in Italia  non conosciamo il reale stato di salute degli edifici scolastici anche perché non abbiamo ancora il tanto auspicato Fascicolo del Fabbricato per gli edifici pubblici. Parliamo di un patrimonio edilizio vetusto di circa 42.000 scuole – ha affermato Gian Vito Graziano , Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi  –  di cui oltre il 60% costruite prima del 1974, anno delle prime norme antisismiche, in una situazione di permanente emergenza legata alla necessità sia di messa a norma, sia di manutenzione ordinaria e straordinaria. Purtroppo a 13 anni da quel giorno, in Italia, c’è ancora il problema della messa in sicurezza delle scuole, il 50% delle quali non ha il certificato di agibilità. Si pensi a quanto c’è da fare nella direzione della sicurezza, in un Paese in cui ben 28.000 scuole su 42.000 si trova in zone ad elevato rischio sismico.

Una buona parte degli edifici scolastici è stata costruita prima del 1900 ed alcuni furono costruiti per essere inizialmente destinati ad un uso diverso. La scuola, invece, deve essere in assoluto il luogo più sicuro e più bello dove si forgeranno i cittadini del futuro. Con il Premio AVUS per San Giuliano abbiamo voluto ribadire l’importanza nel nostro Paese della cultura geologica come presupposto per le future scelte politiche e per le immediate azioni programmatiche a favore delle scuole italiane. Sui temi della sicurezza l’impegno costante dei geologi sta contribuendo a superare quell’inaccettabile indifferenza che per troppo tempo ha contraddistinto questo Paese”.

Il Premio è stato voluto ed organizzato dalla Fondazione Centro Studi del CNG , dal CNG e dall’AVUS.

Saranno presenti Giuseppe Colombo , che è stato Preside della scuola FrancescoJovine , attuale Provveditore agli Studi di Campobasso , Pia Antignani , sopravvissuta al crollo ed all’epoca era una bambina ,   Anna Paola SABATINI, Direttore Ufficio Scolastico Regionale del Molise , Sergio BIANCHI, Presidente AVUS (Associazione Vittime Universitarie Sisma), padre di Nicola Bianchi,Domenico ANGELONE, Presidente Ordine Geologi Regione Molise,  Pierfederico DE PARI, Segretario Consiglio Nazionale Geologi ,Enrico MICCADEI, Docente Dipartimento di Ingegneria e Geologia Università “G. D’Annunzio” di Chieti, autore del libro “Il Pianeta di Geo” , Michele ORIFICI, Consiglio Nazionale dei Geologi – Coordinatore Commissione Premio AVUS ,Paride ANTOLINI, Consiglio Nazionale dei Geologi – Coordinatore Commissione Grandi Eventi ,Umberto BRACCILI, Giornalista RAI – Autore del libro “Macerie dentro e fuori”  .

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *