Primarie del centrosinistra: una riflessione pensando alla disabilità

Sig Direttore,

Bersani ha vinto, ma io non riesco a gioire per la sua vittoria. Il mio amico Marco, gravemente disabile, non ha potuto votare. Accompagnato dai genitori, era andato lontano dalla sua città per partecipare ad un concorso a cui teneva tanto, e non aveva potuto partecipare al primo turno. Al ritorno si è dato subito da fare, attivando la procedura richiesta. Si era registrato per e-mail al coordinamento provinciale documentando il suo impedimento. La domenica successiva, accompagnato con l’auto dai genitori,   è giunto al seggio con la carrozzella. Ma, qui, il presidente gli ha comunicato, spiacente, che era costretto ad escluderlo perchè il coordinamento non aveva inviato il consenso. Altro che  promozione della partecipazione. Persino un disabile è stato respinto,  quanti in Italia? Un comportamento grave e stupido!

Ezio Pelino

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *