Presentazione edizione 2014 Premio Ad’A, architetture dell’Adriatico

Presentiamo oggi la seconda, nuova e ampliata, edizione del Premio Ad’A che da quest’anno si estende all’ambito dell’Adriatico includendo nel territorio di raccolta dei progetti di architettura realizzati anche il Molise e, dalla prossima edizione le Marche e il nord della Puglia.

La seconda novità di “Ad’A” è il Premio Officina L’Aquila, un riconoscimento per opere di pregio architettonico realizzate a L’Aquila e nei comuni del “cratere”, il cui restauro è stato completato alla data del 31.12.2013.

Anche per questa seconda edizione il numero delle adesioni è significativo, sono stati presentati 107 progetti ai quali si aggiungeranno i progetti ospiti per cui saranno giudicati oltre 120 progetti. Nel dettaglio questi i numeri della seconda edizione del Premio. 80 studi di progettazione, 107 opere presentate, 500 tecnici coinvolti tra progettisti, consulenti e collaboratori.

In particolare sono giunti alla segreteria del Premio, 11 progetti da L’Aquila e provincia, 16 da Chieti, 25 da Pescara, 15 da Teramo, 38 da Campobasso e 2 da Isernia. La giuria che valuterà i lavori si terrà a Roma, presso la sede del Consiglio Nazionale degli Architetti alla fine di settembre 2014. La presentazione dei progetti vincitori e il catalogo di tutte le opere in concorso saranno presentati nel mese di dicembre a Pescara in occasione della mostra inaugurale del Premio Ad’A, edizione 2014. L’esito della giuria e il catalogo saranno presentati a Pescara in occasione della mostra inaugurale che si terrà a dicembre. Nel mese di febbraio 2015,

la mostra si trasferisce in Molise, a Campobasso, per far ritorno in primavera in Abruzzo per la grande festa dell’architettura, anche quest’ultima alla sua seconda edizione.

La giuria del premio è composta da tre membri. Uno è il vincitore del Premio Ad’A Italia della prima edizione, il secondo è nominato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, il terzo è un esponente della cultura architettonica nazionale.

Nella prima edizione del Premio Ad’A sono stati premiati cinque lavori e segnalati diciannove come opere meritorie. In aggiunta a questi riconoscimenti sono state premiate altre cinque opere. Quattro scelte e premiate dai rispettivi Ordini degli Architetti delle province abruzzesi e una quinta, dedicata a un giovane architetto, scelta e selezionata dall’Agenzia per l’Architettura d’Abruzzo.

La prima edizione del Premio Ad’A per l’Architettura italiana 2013 è stato attribuito, dagli organizzatori della manifestazione, Carsa the thinking company e AAA, Agenzia per l’Architettura d’Abruzzo a OBR, Open Building Research, Paolo Brescia e Tommaso Principi, per l’opera Museo Pitagora di Crotone.

Il Premio Ad’A, architetture dell’Adriatico gode del Patrocinio di: Presidenza della Regione Abruzzo, Presidenza della Regione Molise, ANCE Abruzzo e ANCE Molise, Associazione Nazionale Costruttori edili, CNA PPC Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, InArch, gli Ordini degli Architetti di Abruzzo e Molise, la Federazione degli Architetti Abruzzo e Molise, la Fondazione degli architetti di Campobasso, Fondazione Molise Cultura, e del Comune di Pescara.

Gli organizzatori del Premio, Carsa the thinking Company e AAA, Agenzia per l’Architettura d’Abruzzo ringraziano le società che con il loro contributo rendono possibile la concretizzazione di un’idea che è diventata il Premio Ad’A, Epica Srl, Edif luce, Faraone, architetture trasparenti e Eusebi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *