Premio Outlet: annunciati i nomi dei coreografi finalisti

In attesa della serata finale in programma per il 19 febbraio alle 21.00 al Teatro Spazio Electa di Teramo, in cui conosceremo in nome del vincitore, sono stati resi noti i nomi dei finalisti della Terza Edizione del Premio Outlet, l’importante vetrina per la danza d’autore e di ricerca italiana, promossa dall’ACS Abruzzo Circuito Spettacolo con il sostegno del MiBACT, nato per dare l’opportunità ai giovani coreografi di dimostrare le loro capacità e la volontà di sperimentare nel campo della performance.

I progetti finalisti, considerati i più interessanti dal punto di vista dell’originalità, dell’idea coreografica e della capacità progettuale, sono stati selezionati da una giuria di esperti del settore attraverso un bando nazionale. Sono due i nomi che si contenderanno il titolo:Jacqueline Bulnes, ex solista della Martha Graham Dance Company di New  York, con il progetto Labyrinth Tales e il Collettivo Piratejenny, formato da tre giovani artisti e creativi con il progetto Cheerleaders. Il collettivo è composto da: Elisa Ferrari, Davide Manico e Sara Castellani, vincitori del bando Cantiere Campsirago 14/16, della Rassengna Presente/Futuro organizzata dal Teatro Libero di Palermo e del Bando Upnea di nudo e crudo teatro e finalisti di importanti premi come il Premio Equilibrio di Roma.

Il progetto Labyrinth Tales è il frutto di uno studio svolto al teatro Quirinetta di Roma e si propone di essere uno spettacolo interattivo che coinvolge la danza e il teatro. Sei diverse fiabe prendono vita in uno spazio dove altrettanti personaggi vivono le loro vicende che si intrecciano rivisitando le storie originali. Si tratta di una rivisitazione delle storie di Basile, Charles Perrault e dei Fratelli Grimm che mostra il confine sfuocato tra realta` e sogno intrecciando le storie di differenti fiabe ed esplorando le conseguenze dei desideri di ogni personaggio. “Labyrinth Tales” e` uno spettacolo interattivo che conduce il pubblico in una gioiosa, macabra caccia, su e giù per scale, attraverso stanze e corridoi oscuri.

Cheerleaders è, invece, un curioso contenitore capace di raccogliere da un lato la necessità umana di auto incitamento e dall’altro il bisogno di appartenenza ad un gruppo. Il pubblico, attraverso degli stimoli legati allo sport, costringono i performer a modificare la loro rappresentazione. In questo modo la stimolante performance ci sollecita a verificare la nostra e la loro partecipazione in un gioco teatrale assai intrigante, che riflette sui comportamenti umani nei momenti di condivisione degli eventi che ci circondano.

A presiedere la giuria sarà Gerarda Ventura direttrice artistica di Anghiari Dance Hub, il nuovo progetto di promozione dei giovani autori della danza finanziato dal Mibact e, dal 2010 coordinatrice del Premio Equilibrio per la coreografia contemporanea italiana, organizzato dalla Fondazione Musica per Roma, con la direzione artistica di Sidi Larbi Cherkaoui. Fondatrice del network internazionale DBM – Danse Bassin Méditerranée, cura progetti dedicati alla danza in partenariato con artisti e strutture del mondo arabo. Insieme a leiRoberta Nicolai, autrice teatrale, regista e direttore artistico del Festival Teatri di Vetro di Roma finanziato dal Mibact e del progetto OFFicINa, dirige il triangolo scaleno teatro di Roma. Insieme a loro a decretare il vincitore ci saranno anche Eleonora Coccagna, direttrice dell’ACS Abruzzo Circuito Spettacolo e Francesca La Cava, danzatrice, coreografa e docente di tecniche della danza contemporanea.

I coreografi finalisti sosterranno un periodo di residenza che avrà la durata di un minimo di 7 giorni consecutivi presso il Teatro Spazio Electa, con lo scopo di perfezionare la propria produzione. Al vincitore del Premio Outlet 2016 verranno offerte una serie di iniziative di supporto attraverso azioni di ospitalità in residenza, programmazione dello spettacolo, progetti di coproduzione a seconda delle esigenze del coreografo stesso.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *