Pratola Peligna, teatro: “I guardiani dell’oca” il 14 marzo

La nona stagione teatrale  del Teatro Comunale di Pratola Peligna promossa dal Comune di Pratola Peligna e dal FLORIAN Teatro Stabile d’Innovazione di Pescara, in collaborazione con ATAM,  con la direzione artistica di Giulia Basel prosegue con un altro imperdibile appuntamento: venerdì 14 marzo alle ore 21 la compagnia I Guardiani dell’Ocaporterà in scena “Brancaleone” di Zenone Benedetto, con Zenone Benedetto, Ercole Di Francesco, Luciano Emiliani, Tiziano Feola, Giacomo Vallozza, regia di Zenone Benedetto.Zenone Benedetto. Carlo Mene’Il vecchio mercante Abacuc rinviene misteriosamente una pergamena che reca il sigillo imperiale. Quel prezioso documento conferisce al suo possessore, purché blasonato, la proprietà dell’antico feudo di Castra Tulli nella lontana terra d’Abruzzo. Abacuc, aiutato da Gracchio e lo Longobardo, decide di cercare al torneo cavalleresco de li Malatesta un nobile disposto ad accettare l’investitura. Brancaleone da Norcia, spiantato condottiero di poca fama li prende sotto la sua ala, conducendoli in un lungo viaggio gravido di strani personaggi e rocambolesche vicende. Solo dopo aver stabilito alcune regole di comportamento, quell’allegra comitiva, assai “scasciata” in verità, comincia la sua marcia avventurosa verso lo feudo di Castra Tulli. Tra valli, colline e montagne, l’armata di Brancaleone affronterà peripezie di ogni sorta, che metteranno a dura prova il coraggio e la forza di ognuno. Ma proprio quando il nobile cavaliere della terra di Norcia raggiunge le alte torri di quella città promessa, una oscura minaccia arriva dal mare. Brancaleone da Norcia, Il monaco Zenone, Giorgio Cocciamatta, la bella Amalia, i turchi e il loro strampalato pascià faranno da cornice a questa tempestosa storia ispirata ad uno dei più bei film di Monicelli, trasportando gli spettatori in questa appassionate ed allegra avventura teatrale. Biglietti:  intero  € 10 ; ridotto € 8 ; professionale € 6 (per artisti e per gli allievi delle scuole di teatro)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *