Pratola Peligna, seconda edizione del “Premio Città di Pratola” il 10 gennaio

La stagione 2014/2015 del Teatro Comunale di Pratola Peligna promossa dal Comune di Pratola Peligna a cura del FLORIAN Teatro Stabile d’Innovazione di Pescara con la direzione artistica di Giulia Basel  prosegue, dopo la pausa natalizia, con la seconda edizione del Premio Città di Pratola Peligna: si stratta di un premio che si rivolge alle compagnie di teatro del  territorio abruzzese che presentano spettacoli teatrali sia in italiano che in dialetto, seguite da una Giuria di esperti e anche da una giuria popolare che alla fine decreteranno il migliore spettacolo e i migliori interpreti, allestimenti, regia, ensemble, nonché il testo teatrale più originale. Quest’anno il cartellone  proporrà ben otto spettacoli di compagnie teatrali abruzzesi.

Si inizia sabato 10 gennaio alle ore 21 con l’Associazione Novità di Paese con la commedia “Dottore ….mi posso fidare?”, scritto e diretto da Donatella Del Duca. Lo spettacolo nasce da un’attenta analisi dei bisogni del malato; in ogni malattia, dalla più banale alla più grave, sono presenti accanto alle necessità fisiologiche di assistenza e di cura, anche bisogni di tipo psico-emotivo, sociale ed emozionale. Sono bisogni di amore, di appartenenza, di sicurezza.

Problemi di salute della protagonista la costringono ad un ricovero improvviso e la protagonista conoscerà la realtà dell’ospedale in cui lavora suo marito: una serie di equivoci e gag esilaranti daranno vita ad una commedia divertente che non rinuncia all’emozione e mai dimentica che la cura e il rispetto della sofferenza sono al centro dei fondamentali diritti dell’uomo.

A seguire: sabato 24 gennaio la compagnia pescarese Palcoscenico 95 di Pescara andrà in scena con la commedia in due atti “Le pillole d’Ercole” di Charles Maurice Hennequin e Paul Bilhaud;  regia Marcella  Rolandi, aiuto regia Donatella Bracali;  il 7 febbraio andrà in scena il Gruppo TeatroxCaso di Sulmona con “I due gemelli” da i Menecmi di Plauto, a cura di Peppe Carosella; regia Roberto Carrozzo; il 21 febbraio sarà la volta dei Teatranti d’Abruzzo di Pescara con la commedia brillante in abruzzese in due atti “La rote ggire!”, scritta e diretta da Vittorina Castellano.  Sabato 7 marzo toccherà alla compagnia teatrale Arianna di Sulmona con la commedia “Finché morte non ci sistemi” di Jacopo Lupi; regia Jacopo Lupi e Marisa Zurlo. Sabato 21 marzo la Compagnia Punt j a Cap di Pratola Peligna presenta “Antonio Lu Sacrastan”, commedia in abruzzese ambientata in un piccolo paese nell’immediato dopoguerra, scritta e diretta da Emilio Presutti; domenica 12 aprile  sarà il turno dell’Associazione Culturale Teatrale Ouroboros di Sulmona con “Sabato Domenica e Lunedi”, commedia in tre atti di Eduardo De Filippo, regia di Maria Montuori; infine il 18 aprile la Compagnia teatrale “I petterusce” di Campo di Fano porterà  in scena “Qui va tutto all’incontrario”, commedia in due atti di Italo Conti, regia Pietro Becattini.

Il costo del biglietto è di soli 10 euro per l’intero; 8 per il ridotto (per giovani e anziani); 6 euro per il professionale (per artisti e per gli allievi delle scuole di teatro).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *