Portogallo, il pianista teramano Michini si prepara alla tourneè lusitana

Centra un nuovo successo Carlo Michini. Dopo la vittoria al “Malta International Music Competition” il pianista teramano sta infatti predisponendo una serie di concerti in Portogallo. Saranno cinque le esibizioni, a partire da sabato 1 e domenica 2 dicembre, rispettivamente a Leiria presso il Teatro Miguel Franco e a Lisbona nel prestigioso Palacio Foz. Il protagonista assoluto della selezione musicale sarà Franz Liszt, e in particolar modo verranno messi in evidenza i brani influenzati dal rapporto che il compositore ungherese aveva con l’Italia. La tournè proseguirà il 13, 14 e 15 dicembre in altrettanto importanti sale portoghesi. Per il “Ciclo Claude Debussy”, in occasione del centocinquantesimo anniversario della nascita del grande compositore francese, Michini suonerà a Coimbra presso il Teatro Academico Gil Vicente, a Porto presso l’Auditorio do Museo Nacional Soares dos Reis e ancora a Lisbona presso il Teatro Nacional de Sao Carlos, dove nel 1800 si esibì anche il leggendario pianista Franz Liszt.

Nato nel 1982, Carlo Michini si è diplomato con il massimo dei voti presso l’Istituto Musicale “Gaetano Braga” di Teramo sotto la guida del Maestro Giovanni Durante. In seguito si è perfezionato con grandissimi Maestri quali Franco Scala, Antonio Sardi de Letto e Giuliano Mazzoccante. E’ allievo del celeberrimo pianista Aquiles Delle Vigne a Parigi e Salisburgo. Nel luglio 2010 ha eseguito il Concerto per Pianoforte e Orchestra op.15 n.1 di Beethoven con l’Orchestra Sinfonica Nazionale del Conservatorio di Nairobi. Nel gennaio 2008 e nel febbraio 2009 ha tenuto le sue prime master-class presso The Conservatorie of Kenya di Nairobi e la Yared School of Music dell’Università di Addis Abeba. Ha registrato musiche di Bach, Mozart, Chopin, Liszt, Skryabin e Prokofiev per Radio Vaticana a Roma e per la Wide Sound Classique. Attualmente è docente di pianoforte presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G.Braga” di Teramo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *