Pescasseroli, commemorazione per 150esimo anniversario della nascita di Benedetto Croce il 25 febbraio

Nel 150esimo anniversario della nascita di Benedetto Croce, la Fondazione Erminio e Zel Sipari Onlus con l’Istituto italiano per gli studi storici e con la Fondazione Biblioteca Benedetto Croce, organizza per il 25 febbraio alle ore 11,30 a Pescasseroli, una cerimonia commemorativa a Palazzo Sipari, casa natale di Croce. Tra i maggiori protagonisti della cultura del Novecento, filosofo, storico, uomo politico (fu senatore e ministro), liberale ed antifascista, Croce visse la sua vita prevalentemente a Napoli, senza dimenticare mai il legame con l’Abruzzo, sua terra d’origine. Alla manifestazione, oltre al presidente della Provincia dell’Aquila, Antonio De Crescentiis e al sindaco di Pescasseroli, Anna Nanni, parteciperanno il presidente dell’Istituto italiano per gli studi storici, prof. Natalino Irti, il presidente della Fondazione Biblioteca Benedetto Croce, prof. Piero Craveri (nipote del filosofo) e il presidente della Fondazione Sipari, Massimo Luca’ Dazio. In rappresentanza della famiglia, tra gli altri, saranno presenti i nipoti Marta Herling (segretario generale dell’Istituto italiano per gli studi storici) e Giulio De Caprariis. Per la prima volta si potrà visitare la stanza di Palazzo Sipari in cui Benedetto Croce il 25 febbraio del 1866 “schiuse gli occhi alla vita”, come inciso sull’epigrafe apposta sulla facciata principale della dimora, un tempo della famiglia materna, oggi casa museo di proprietà della Fondazione Sipari. Nel corso della cerimonia saranno letti alcuni brani tratti dalla monografia scritta da Croce, “Pescasseroli”, (pubblicata in appendice alla “Storia del Regno di Napoli”, edita da Laterza nel 1925), in cui il filosofo fece più volte riferimento al legame con sua madre, Luisa Sipari, e con il suo paese natale. Sarà l’occasione per ricordare anche l’impegno di Croce per la tutela delle bellezze naturali ed artistiche. Nel breve periodo in cui ricoprì la carica di ministro della Pubblica Istruzione presentò nel 1920 al Senato un disegno di legge sulla tutela del paesaggio, che diverrà legge due anni più tardi. E proprio a Pescasseroli, il 9 settembre del 1922, venne inaugurata la prima area protetta d’Italia, il Parco Nazionale d’Abruzzo, il cui fondatore e primo presidente è stato il cugino di Benedetto Croce, l’on. Erminio Sipari, a cui è dedicata la Fondazione che porta il suo nome e che ha sede nel Palazzo Sipari di Pescasseroli. Durante la commemorazione l’Istituto italiano per gli studi storici donerà alla Fondazione Sipari la raccolta dei volumi dell’edizione Nazionale delle opere di Benedetto Croce. La cerimonia si concluderà con la visita guidata della casa museo e con la proiezione del documentario “Benedetto Croce, quasi un ritratto” (1972, Enzo Siciliano e Pietro Citati) che consentirà di ricordare, attraverso le sue stesse parole, la figura di un uomo straordinario che ha saputo coniugare la passione culturale con l’impegno politico e civile. In considerazione dell’importanza dell’evento sotto il profilo storico culturale, per gran parte della giornata (11.00/17.00), nelle pertinenze di Palazzo Sipari sara’ allestito un servizio filatelico temporaneo con annullo speciale da parte delle Poste Italiane con materiale filatelico e francobolli commemorativi, emessi appositamente per il 150esimo anniversario della nascita di Benedetto Croce, per iniziativa del ministero dello Sviluppo Economico. Il programma di emissioni numismatiche del 2016 prevede per il 150esimo anniversario della nascita di Benedetto Croce l’emissione di una moneta in argento del valore nominale di 5 euro, le cui caratteristiche sono indicate nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie generale N. 11, del 15/01/2016.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *