Pescara, teatro e memoria: in scena “Banditen”

Al Piccolo Teatro Guascone di Pescara, il 25 aprile alle ore 21:30, torna in scena “Banditen, i partigiani che salvarono l’Italia”.

Produzione: Compagnia dei Guasconi, 2012. Drammaturgia: Compagnia dei Guasconi. Regia e Scenografia: Nicola Pitucci. Assistente alla Regia: Raffaella Cardelli. Colonna sonora originale: Collettivo Sine Requie. Attori: Andrea Maria Costanzo, Orazio Di Vito, Pierluigi Amadio.

Si racconterà la storia della Brigata Maiella che fu l’unica formazione partigiana a ricevere la medaglia d’oro al valore militare e l’unica a continuare a combattere anche dopo la liberazione del proprio territorio di appartenenza, fra i primi reparti ad entrare a Pesaro e a Bologna.

Terminata la guerra in Abruzzo lottò al fianco degli Alleati nelle Marche, nell’Emilia Romagna e si spinse poi fino in Veneto per liberare Asiago. Nell’autunno del ’43 il popolo italiano era in ginocchio: aveva perso l’onore perché il capo del governo era finito in carcere e il Re era scappato; aveva perso la libertà perché il Paese era occupato militarmente dai tedeschi; aveva perso anche la speranza perché gli Alleati erano sbarcati e iniziava la guerra in casa.

Nessuno sapeva come sarebbe andata a finire. In un momento delicato come quello un gruppo di uomini decise di abbandonare ogni incertezza e di lottare per ridare al popolo italiano tutto quello che aveva perso. Quegli uomini erano i nostri nonni e non dimenticheremo quello che hanno fatto.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *