Pescara, tavola rotonda su arte, scienza e tecnologia l’11 ottobre

Sabato 11 Ottobre alle ore 11, in occasione della 10^ Giornata del Contemporaneo, l’Alviani ArtSpace organizza ASCOLTARE una tavola rotonda per discorrere di arte, scienza, tecnologia e percezione in occasione del finissage della mostra personale di Alessandro Cannistrà “Ascoltare più di uno di me”.

La mostra predilige il linguaggio della latenza e sfrutta il fumo, il fuoco e la materia per collegarsi alle più avanzate sperimentazioni delle avanguardie del Ventesimo secolo: come una nebbia uniforme, il nerofumo dell’installazione ambientale impedisce qualsiasi possibilità di orientamento. Ma ciò significa anche che tutte le possibilità restano aperte. La sensazione (ancestrale) è quella di trovarsi all’interno di un bosco o meglio, grazie al tunnel optical di Getullio Alviani che introduce nello spazio, di trovarsi all’interno di una caverna. La luce soffusa crea grandi ombre che proiettano oltre al profilo dei corpi anche le immagini dei racconti e dei ricordi delle persone. La tensione verso l’alto si tramuta in una tensione verso la propria interiorità e la necessità di esternarla. Al centro dell’installazione un oggetto definito, liscio, spigoloso che sfugge alla forza di gravità in grado di calamitare il pensiero.

Modera: Lucia Zappacosta

Partecipanti: l’Assessore ai Beni Culturali del Comune di Pescara la Dott.ssa Paola Marchegiani, l’artista Alessandro Cannistrà, la geologa planetaria dell’IRSPS Ida Dell’Arciprete, il compositore Stefano Taglietti, il ricercatore Giuseppe Spinozzi, l’avvocato e ideatore Educals Federico Gentilini ed il Direttore dell’ICRAnet Remo Ruffini.

 

Apertura lavori / Opening

 

11:00 – 11:15

Paola Marchegiani • Assessore ai Beni Culturali Comune di Pescara

Saluti Istituzionali / Welcome

 

11:15

ASCOLTARE :: Tavola Rotonda

 

Chair: Lucia Zappacosta • Direttore Artistico Alviani ArtSpace

Introduzione alla sessione / Introduction to the session

 

Alessandro Cannistrà • Artista

Ascoltare più di uno di me: l’arte nel dialogo con le altre scienze

 

Federico Gentilini • Avvocato, Ideatore Educals

Educarsi alla salvezza dal nulla

 

Ida Dell’Arciprete • Geologa Planetaria presso l’IRSPS

Esplorazione dello spazio come atto di creatività

 

Giuseppe Spinozzi • Ricercatore e Storico dell’arte

Piramidi nella storia tra passato, presente e futuro

 

Stefano Taglietti • Compositore

La poetica musicale e la materia, fra numeri e tecnologia

 

Remo Ruffini • Direttore ICRAnet

Rapporti arte e scienza

 

12:45

Q&A / Domande e Risposte

Conclusioni / Conclusions

13:00

Finissage Visita della mostra “Ascoltare più di uno di me”

Alessandro Cannistrà, nasce a Roma (1975) dove vive principalmente e lavora tra Roma, Milano, Berlino e Buenos Aires. Partecipa a seminari sull’arte contemporanea al M.L.A.C. Museo laboratorio, Università La Sapienza di Roma. Dal 2006 ha molte esposizioni in Italia e all’estero tra cui AbuDhabi, Art Basel (Basel e Miami) e l’Art Stage Singapore. Collabora con curatori internazionali come Andrea Bruciati per la sua mostra personale A.C. in Officine dell’Immagine, Beatrice Buscaroli, Lorenzo Canova per la “XV Quadriennale” di Roma del 2008, Simonetta Lux per “2800 Gr”, Manuela Pacella “Les intermittences du coeur “ 2012, Fabio Campagna “Bases” 2011 a Berlino. Tra le altre esposizioni: “Ludicantropia” Galleria Pio Monti, Roma,” Inner Homeland ” Belfast (UK), “Oggetto di Pensiero” galleria Toselli, 54° Esposizione Internazionale d’Arte, “Biennale di Venezia” e X Biennale D’Arte Contemporanea del Cairo, (Egitto).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *