Pescara, successo per evento “Starter 3D”, resoconto evento

Grande successo di pubblico e di critica per “Starter 3D”, l’evento dedicato all’evoluzione e alle applicazioni delle tecnologie digitali e tridimensionali alle attività produttive, che dal 28, al 30 novembre scorso ha trasformato Pescara e il suo luogo espositivo più rappresentativo, l’Aurum, in cuore pulsante dell’innovazione e luogo di attrazione per un folto pubblico di appassionati, interessati e studenti. La manifestazione, voluta da Cna Abruzzo e organizzata dal suo braccio operativo, la rete di imprese Digital Borgo, ha rappresentato un momento di incontro e di confronto tra imprenditori, artigiani e professionisti intorno a ben 13 aziende del settore che producono e commercializzano stampanti 3D e che hanno esposto e descritto i propri prodotti nei prestigiosi locali di Europaurum. Nel corso del lungo week-end pescarese dedicato all’innovazione tecnologica, 16 workshop hanno animato a ciclo continuo tre grandi sale della struttura, al cui interno è stato perfino allestito un fab lab temporaneo.

Italo Lupo, presidente di Cna Abruzzo, esprime la massima soddisfazione per un evento che fino a due mesi prima sembrava solo un sogno: «Siamo felici per il modo in cui Starter 3D è stato colto e vissuto. Abbiamo avuto una risposta di pubblico notevole, che è andata al di là delle più rosee aspettative, e questo ci motiva a rinnovare i nostri progetti per il futuro. Sarà difficile dimenticare tutti quei giovani che hanno riempito l’Aurum vivendo un’occasione formativa difficilmente eguagliabile».

Da parte sua Marco Blasioli, presidente di Digital Borgo e coordinatore dell’iniziativa, spiega così il risultato dell’azione di promozione esercitata dal suo tema su diversi canali: «La comunicazione dell’evento ha fatto leva sui nuovi strumenti digitali oggi a disposizione per raggiungere capillarmente il grande pubblico: il sito dell’evento, www.starter3d.com, l’e-mail marketing, l’ufficio stampa e un puntuale lavoro editoriale sui social media tramite i nostri professionisti, hanno generato un risultato che è sotto gli occhi di tutti: le prenotazioni dei 16 workshop, già tre giorni prima dell’evento, registravano il tutto esaurito, con una media complessiva di circa 40 partecipanti per aula. Le scuole, poi, hanno risposto in massa e gli operatori del settore generando un grande entusiasmo tra gli organizzatori, considerando che davanti a loro si è aperto un mondo nuovo attraverso le aziende leader del settore che fornivano dati, conoscenze e orientamento».

Il successo della manifestazione è stato poi sottolineato dalle diverse presenze istituzionali: sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia; il vicepresidente della Regione Abruzzo, Alfredo Castiglione; i presidenti delle Camere di Commercio di Pescara, Chieti e L’Aquila (Daniele Becci, Silvio Di Lorenzo, Lorenzo Santilli); il presidente della Fondazione Pescarabruzzo, Nicola Mattoscio. Nei loro interventi, nella giornata inaugurale, hanno colto nell’evento una possibilità per collegare il futuro al presente delle piccole imprese. Tra gli ospiti di Starter 3D, infine, anche Antonio Guidi, ex ministro della Famiglia e della Solidarietà sociale, e fondatore di Italia della Solidarietà, che ha parlato del rapporto tra 3D e diverse abilità. Nel suo intervento, Guidi ha sottolineato il dovere da parte di imprese e istituzioni di tener conto delle diverse necessità del mondo dei portatori di handicap, che non hanno solo bisogno di aiuti fisici ma anche della somministrazione di strumenti tecnici in grado di svegliare la loro creatività e di lasciare che esprimano un potenziale altrimenti destinato a restare latente e improduttivo.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *