Pescara, sindacati: convegno dalla Cisnal alla Ugl il 31 agosto

Domani Sabato 31 agosto alle ore 10:30 a Pescara, presso la Sala Commissioni del Comune, l’Ugl terrà un convegno dal titolo ‘Dalla Cisnal di Landi alla Ugl di Centrella’.

Per l’occasione sarà consegnato il Premio ‘Giuseppe Landi’, in onore del primo segretario generale della Cisnal di cui, l’anno prossimo, ricorrerà il cinquantenario della morte, “un riconoscimento – spiega il promotore dell’evento, il segretario confederale dell’Ugl, Geremia Mancini –  fortemente voluto dal segretario generale dell’Ugl, Giovanni Centrella, per affermare soprattutto il ruolo fondamentale delle nuove generazioni nel futuro del sindacato”.

Alla manifestazione interverranno: Giuseppe Parlato, professore di Storia contemporanea e presidente della fondazione ‘U. Spirito’; Corrado Mannucci, già segretario generale della Cisnal; l’onorevole Raffaele Delfino, deputato del Movimento Sociale Italiano sin dalla III Legislatura. 

Durante la manifestazione verranno assegnati i riconoscimenti ‘Giuseppe Landi’ per la carriera a Giuseppe Parlato e per la sezione speciale a tre giovani laureate che hanno svolto le loro tesi sulla Cisnal: Carla Ciocci, con i lavori dal titolo ‘Partiti politici e sindacati: la scissione di democrazia nazionale nel Movimento Sociale Italiano e la sua influenza nella Cisnal’ e ‘Dal nazionalismo all’associazionismo sindacale: il passaggio dalla Cisnal all’Ugl’; Pamela Ciucci, con un lavoro dal titolo ‘L’autunno caldo e il ruolo della Cisnal’; Michela Toussan, con un lavoro dal titolo ‘La Cisnal e la Rivolta di Reggio’.

“E’ necessario – conclude Mancini – mettere in evidenza il necessario ed insostituibile ruolo delle nuove generazioni nel futuro del sindacato. Per questo si è voluto riconoscere particolare merito a questi giovani che hanno saputo e voluto realizzare le loro tesi di laurea sulla nostra cara e vecchia Cisnal”.

Riconoscimenti “alla memoria” andranno a sindacaliste e sindacalisti della Cisnal/Ugl “che in anni difficili e spesso a rischio anche della propria incolumità seppero tenere alta la bandiera della nostra organizzazione”. Questi sono Enzo Ilario, Alfonso De Gregorio, Armando Di Pietro, Maria Mancini, Mario Di Battista,  Damiano La Civita,  Romolo De Acetis, Giuseppe Milanetti, Francesco Cionini, Francesca Romana Filippone e Simona D’Ercole una giovanissima ragazza e nostra sindacalista morta nella tragedia del terremoto a L’Aquila.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *