Pescara, risultati dei primi 4 anni di ricerca del sito Valle Giumentina l’11 dicembre

Valle Giumentina, è un bellissimo sito all’aperto in territorio di Abbateggio, nel Parco Nazionale della Majella, ove nel quaternario esisteva un lago sulle cui rive si abbeveravano gli animali e l’uomo del paleolitico antico e medio si accampava per cacciarli.

Dopo i primi scavi condotti dal prof. Radmilli dell’Università di Pisa e dal prof. Demangeot, nei lontani anni “50, dal 2012 l’Ecole Francaise ha iniziato una campagna quinquennale di scavi e ricerche pluridisciplinari.

Ad essa partecipano le Università degli Studi di Siena, Pisa, Firenze,Roma Sapienza, Parigi Sorbona e Bordeaux, oltre a numerosi centri e laboratori di ricerca francesi.

Il Parco Nazionale della Majella e la Fondazione PescarAbruzzo hanno fornito contributi economici ed il comune di Abbateggio appoggio logistico.

L’Archeoclub di Pescara ha collaborato con volontari, attrezzatura, autoveicolo trasporto promiscuo.

Gli importanti risultati dei primi 4 anni di ricerca verranno illustrati Venerdì, 11 dicembre , alle ore 15,30, presso l’auditorium Petruzzi del Museo delle Genti d’Abruzzo dall’archeologa Elisa Nicoud,dell’Ecole Francaise e direttrice degli scavi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *