Pescara, progetto Civil-Mente: mostra dall’11 al 18 settembre

Il progetto Civil-MENTE è un progetto del Comune di Pescara per la promozione della cittadinanza attiva e dell’intercultura tra le giovani generazioni, cofinanziato dal Programma Attuativo Regionale del Fondo per le Aree Sottoutilizzate PAR FAS (o FSC) Abruzzo 2007-2013 linea di azione V.3.1.b, e i cui soggetti attuatori sono: Strada facendo s.c. sociale a.r.l. onlus, e le associazioni Movimentazioni e CLED.

Quattro scuole medie superiori della provincia di Pescara hanno aderito al progetto: il Liceo Scientifico “G. Galilei”; il Liceo Artistico “Bellisario-Misticoni” e il Liceo Scientifico “L. Da Vinci”.

Il progetto si è posto quale obiettivo il favorire la comprensione reciproca tra giovani di diversi paesi e il promuovere la diversità culturale, utilizzando la metodologia della peer education. Nello specifico, in ogni scuola sono stati  individuati e formati un gruppo di studenti come educatori peer-to-peer: 10 ragazzi del polo artistico Liceo artistico; 23 ragazzi del polo artistico dell’Istituto d’arte; 10 ragazzi del Liceo Galilei e 10 ragazzi del Liceo Da Vinci.

L’attività di formazione, svolta con ogni gruppo di studenti, ha previsto la trattazione di tematiche finalizzate alla costituzione del gruppo di peer educator e all’elaborazione dei contenuti proposti quali:

– La comunicazione: per fornire strumenti per decodificare la comunicazione verbale e non verbale;

– Le dinamiche di gruppo: per fornire strumenti per decodificare le dinamiche relazionali e stimolare soluzioni degli eventuali conflitti emersi;

– I ruoli e i bisogni: per stimolare la riflessione sui bisogni sottostanti a determinati comportamenti al fine di indurre una scelta consapevole;

– Il pensiero critico.

– L’identità individuale, l’identità sociale e il gruppo: in particolare i ragazzi si sono soffermati sull’ambito di senso dell’identità collettiva riflettendo su quelle categorie identitarie poco conflittuali e comunque riconducibili ad un contesto sociale nel quale gli elementi di affinità risultano prevalenti rispetto a quelli di contrasto;

– Stereotipi e pregiudizi e come oggi i mass media contribuiscano in modo considerevole a distorcere la nostra percezione della realtà, influenzando nostri stereotipi e pregiudizi.

– L’ inclusione / Esclusione sociale e la discussione sul concetto di cittadinanza con la proiezione di un video sulla Costituzione italiana.

Successivamente, tra Aprile e Giugno si sono completati i percorsi educativi in tutte le scuole aderenti e ogni gruppo di studenti, accompagnato dallo staff di progetto, ha realizzato laboratori di elaborazione culturale rivolti ad altri studenti delle scuole di appartenenza, utilizzando modalità comunicative efficaci nel mondo giovanile. Nello specifico, sono stati effettuati degli incontri pomeridiani, per svolgere le attività di progettazione e preparatorie dei suddetti laboratori e il 12 maggio è stato realizzato un coordinamento tra le scuole aderenti finalizzato a condividere le attività in corso dei singoli gruppi e a un primo scambio di idee sulla progetttazione dell’evento conclusivo di settembre.

Tra il 24 e il 29 maggio sono stati realizzati quattro laboratori interculturali di educazione tra pari in cui sono stati coinvolti studenti delle classi 2° e 3° delle scuole aderenti al progetto per un totale di circa 350 studenti, con l’obiettivo generale di elaborare i contenuti proposti ed iniziare a ragionare sulla creazione-individuazione di luoghi permanenti dove lo scambio attraverso modalità di comunicazione creativa, l’aiuto e il confronto reale tra giovani possano stimolare una rete collaborativa e di solidarietà nelle popolazioni scolastiche. All’interno di tali laboratori sono stati presentati materiali grafici e multimediali prodotti dai singoli gruppi di peer educator.

Il progetto si concluderà con un evento finale con l’obiettivo di restituire alla cittadinanza di Pescara quanto svolto e realizzato nel corso dell’anno; pertanto, dal 11 al 18 settembre, presso il Museo Vittoria Colonna verrà organizzata una mostra espositiva dei prodotti realizzati dai giovani partecipanti ai progetti Civil-MENTE, Wonderlands Discover e Identità in Movimento.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *