Pescara, presentazione libro “Il sale” il 24 ottobre

Giovedì 24 ottobre, alle ore 19.00 al Book Caffè Primo Moroni in Via Quarto dei Mille 29 – Pescara, per LIBRI IN CITTA’ sarà presentato il libro “IL SALE” di Jean-Baptiste Del Amo.

L’autore sarà in collegamento via skype.

Presenta Francesco Coscioni – NEO.Edizioni. Reading di Maria Chiulli. Si ringrazia Annarita Iezzi per la traduzione simultanea. Traduzione di Sabrina Campolongo

Il libro pubblicato in Francia da Gallimard. Finalista del premio Goncourt e del Prix Mèdicis. Paragonato a scrittori del calibro di Balzac, Flaubert, Suskind, Jean-Baptiste Del Amo narra della verità dei corpi e delle menzogne fondatrici delle famiglie.

Il sale racconta di un’unica giornata della vita di Louise e dei suoi tre figli, Jonas, Albin e Fanny. Vite legate e corrose dalla salsedine portata dal mare della cittadina francese di Sète.

Col pretesto di una cena, l’anziana madre decide di riunire i figli, ormai adulti e lontani, nella casa paterna. Sembra una tranquilla occasione per rivedersi, ma l’attesa dell’incontro assume per ognuno di loro le forme di un confronto definitivo. Il ciclo di un giorno si dilata nelle voci e nei ricordi dei protagonisti, fino a raggiungere la consistenza e la sostanza di intere esistenze. Ciascuno sprofonderà nel proprio passato e nei ricordi di una storia familiare problematica e misteriosa. A far da sfondo, la figura del padre, ormai morto, eppure personaggio centrale, ancora capace di proiettare la sua ombra sulla vita di tutti.

Con una scrittura sensuale e materica, Jean-Baptiste Del Amo esplora temi essenziali come la morte, l’identità, il corpo e la malattia, la sessualità e l’omosessualità, la forza annichilente della memoria. Un’opera tanto giovane quanto impressionante che ha già la potenza di un classico.

Jean-Baptiste Del Amo (al secolo Jean-Baptiste Garcia) è nato a Tolosa nel 1981. Grazie al suo primo romanzo Une Éducation libertine è stato paragonato a scrittori del calibro di Émile Zola, Honoré de Balzac, Alexandre Dumas, Patrick Suskind e Gustave Flaubert.

Con le sue opere, nel 2006, è stato premiato come miglior “Giovane scrittore” di Francia; nel 2008 ha vinto ha vinto il premio “Laurent-Bonelli” e, successivamente, è stato finalista del premio Goncourt e del Prix Médicis, al vertice di importanza tra i riconoscimenti letterari francesi. Tutti i suoi libri in Francia sono pubblicati da Gallimard per cui è in uscita a marzo il nuovo romanzo Pornographia. Il Sale è la sua prima opera tradotta in Italia.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *