Pescara, presentazione del nuovo libro di Andrea Costantin il 4 luglio

Venerdì 4 luglio, alle ore 18.00, presso la libreria Mondadori, in C.so Vittorio Emanuele II 105, a Pescara, si terrà la presentazione del nuovo romanzo di Andrea Costantin L’attacco del tuono nero (Edizioni Tracce 2014).

Presenteranno: Annamaria Albertini (Scrittrice), Ubaldo Giacomucci (Presidente Edizioni Tracce e Critico letterario) e Daniela Quieti (Giornalista e Scrittrice).

Interverrà l’Autore.

In questa ultima pubblicazione Andrea Costantin ci dà la testimonianza di una nuova opera incisiva e coerente, dimostrando anche una forma narrativa più matura e coinvolgente, che suggestiona il lettore con trame drammatiche, a cavallo tra i generi del poliziesco, del giallo, dell’azione e del crime. […]

L’Autore si esprime con una narrazione sintetica ed efficace, che di nuovo suggerisce percorsi cinematografici […]

Si tratta di un testo, dunque, intenso e ricco di inventiva, in cui l’Autore trova una personalissima chiave di ricerca, ricorrendo anche ad un ampio background culturale ed espressivo in cui anche la poesia trova uno spazio significativo.

Eddie è tornato. A cavallo della sua moto, attraversa le strade della città, fino alle mura malfamate del suo quartiere.Eddie vuole chiudere con il suo passato e rigare dritto, ma il quartiere non è cambiato e lo costringe a tornare il guerriero che era un tempo. Veloce come il vento e assetato di vendetta, affronterà bande di malviventi senza scrupoli pur di riportare un pò di giustizia. La sua giustizia privata nella città, per poi sparire di nuovo. Appunto, come una raffica di vento.Leonardo Savelli, ex commissario di polizia, non conosce il significato della parola “tranquillità”. Lui ha l’azione nel sangue e quando il suo vecchio collega lo cerca per farsi aiutare nelle indagini, non si tira mai indietro. Nemmeno quando tra i “cattivi” c’è un serial killer che vuole eliminarlo…

Dalla postfazione a cura di Annamaria Albertini:

Andrea Costantin, poeta e prosatore, è uno scrittore di intensa e delicata capacità che si evidenzia nei suoi racconti, manifestando, così, non solo un grande interesse per le lettere ma anche una lodevole versatilità. Penso lo si possa definire, a ragione, sognatore innamorato del bello che vive tra sogno e realtà.

Emerge, infatti, nel discorso poetico di questo autore, una eloquenza appassionata che pone in risalto stati d’animo sognanti capaci di tradursi in realtà.

Intense in Andrea le espressioni che sottolineano stati d’animo diversi e vivi nello stesso tempo: della speranza, della nostalgia, del rimpianto.

Amore, dunque, malinconia, incantamento del cuore sono i motivi ricorrenti come in un arcobaleno del bello e, per questo, si può parlare anche di un anelito verso l’alto, verso la bellezza che vive nel canto della natura, una natura esaltata con intensità e immediatezza non comuni.

Andrea Costantin sa creare poesia pura nel senso che le immaginazioni e le figurazioni di realtà amate e tutti i sentimenti sono espressi con limpidezza e linearità che mettono in risalto una particolare bravura nel trasmettere liricità alle espressioni più semplici ed immediate.

Andrea Costantin è laureato in Giurisprudenza.

Ha già pubblicato: “La voce della Brezza” (Ed. Tracce 2010), “La notte degli echi” (Ed. Tracce 2011), “Luna nera” (Ed. Youcanprint 2012), “Il silenzio delle stelle” (Ed. Youcanprint 2012).

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *