Pescara, performance di teatro-danza “SI QUIS SITIT” l’1 ottobre

FLORIAN  METATEATRO presenta

giovedì 1 ottobre 2015 ore 21.00

FLORIAN ESPACE

SI QUIS SITIT

Performance di teatro-danza

musiche originali eseguite dal vivo dagli autori

il nuovo spettacolo di Art Monastery Project

in collaborazione con RE.TE. RESIDENZE TEATRALI e con ERRORI DI TRASMISSIONE

director Neva Cockrell

Ensemble Jordan Aragon, Kate Hamilton, Keith Lim, Rachael Richman, Raphael Sacks, Arturo Soriacon

Music Lizzy Laurence, Jahon Mikal, Cristina Orbe, Jenny Posnak

Visual Designer Betsy McCall

Assistant Visual Designer Elijah Lee

Lighting & Graphic Designer Antonio Stella

una produzione a cura di Re.Te – Residenze Teatrali

PRIMA ASSOLUTA

 

Il Florian Metateatro presenta in prima assoluta, giovedì 1 ottobre alle ore 21 al Florian Espace, in collaborazione con Re.Te Residenze Teatrali e con Errori di Trasmissione, il nuovissimo spettacolo di Art Monastery Project, “Si Quis Sitit”, performance di teatro-danza con musiche originali eseguite dal vivo dagli autori, una produzione a cura di Re.Te Residenze Teatrali; in scena un cast internazionale molto nutrito: Jordan Aragon, Kate Hamilton, Keith Lim, Rachael Richman, Raphael Sacks, Arturo Soriacon, diretti da Neva Cockrell.

Con questo lavoro Art Monastery Project torna al Florian dopo il felice debutto di “Prime” nella passata stagione.

Lo spettacolo, che viene presentato in “prima” a Pescara dopo le anteprime a Caramanico e a Chieti, è la conclusione del lungo lavoro di residenza teatrale in Abruzzo di un gruppo di giovani artisti, performer, attori e danzatori americani, provenienti da diverse parti degli Stati Uniti che hanno lavorato insieme, per due lunghi mesi, nell’ex convento delle Clarisse, a Caramanico Terme intorno ad un tema di grande suggestione: rituali magici e tradizioni popolari.

La performance è il racconto di una piccola comunità travolta da oscuri accadimenti. L’acqua benefica e malefica al tempo stesso di un pozzo misterioso. Il susseguirsi di malefici e guarigioni ad opera di veri o falsi sciamani. Una giovane donna posseduta nel disperato tentativo di liberarsi dal gorgo degli eventi passati, tra tradizioni ancestrali e magia.

Con questa seconda esperienza di residenza teatrale in Italia, prosegue il percorso artistico e spirituale dei giovani artisti americani  di Art Monastery Project, che portano avanti da anni un progetto che intende realizzare all’interno di una location monastica un vero e proprio centro di produzione artistica internazionale in cui attrarre artisti provenienti da tutto il mondo e con cui realizzare workshop internazionali.

Dopo il debutto abruzzese, lo spettacolo sarà impegnato in una lunga tourné internazionale.

Biglietti:  intero  € 10 ; ridotto € 8 ; professionale € 6 (per artisti e per gli allievi delle scuole di teatro)

E’ gradita la prenotazione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *