Pescara, Ouejdane Mejri vince premio “Laici per il Mediterraneo”

Come ogni anno in occasione del Festival Mediterraneo della Laicità, promosso dalla Associazione culturale Itinerari Laici, viene assegnato il Premio “Laici per il Mediterraneo. Quest’anno il riconoscimento è stato conferito a Ouejdane Mejri, Presidente di Pontes.

I vincitori delle edizioni passate sono:

2007 – Emanuele Severino, filosofo

2009 – Jean Baubérot, storico e sociologo francese, fondatore della cattedra di Sociologia della laicità alla Sorbonne di Parigi.

2010 – Gabriella Caramore conduttrice del programma ”Uomini e Profeti” su Radio 3 Rai e Giovanni Franzoni, animatore della Comunità Cristiana di base di San Paolo di Roma.

2011 – Irfanka Pašagić, Psichiatra infantile di Srebrenica, Presidente dell’Associazione Tuzlanska Amica.

2012 – Lidia Menapace, docente universitaria, cofondatrice de “Il Manifesto”.

Nell’ambito della sesta edizione del Festival Mediterraneo della Laicità svoltosi a Pescara dal 25 al 27 ottobre 2013, sul tema Laicità e critica della politica il Premio “Laici per il Mediterraneo” è stato assegnato a Ouejdane Mejri, Presidente di Pontes, associazione mista, apolitica e areligiosa, con un’importante impronta culturale per il ravvicinamento mutuale tra il Sud ed il Nord del Mediterraneo e in un modo specifico tra il mondo arabo-musulmano e l’Italia.

Dal 2006, Ouejdane Mejri, contribuisce alla promozione della conoscenza della cultura tunisina, arabo-musulmana e mediterranea in Italia per la creazione di una cultura e politica della solidarietà e di educazione alle diversità.

Le associazioni “Itinerari Laici”, creatrice e promotrice del Festival Mediterraneo della Laicità, e “Pontes”, nate nello stesso anno, sono unite nel proporre una nuova visione del processo di integrazione tra gli immigrati e la società italiana, in particolare rispetto agli attori organizzativi in esso coinvolti per condividere con gli stessi immigrati o figli di immigrati una partecipazione attiva alla costruzione di tale processo nella dimensione culturale laica.

Ouejdane Mejri è ricercatrice in Informatica al Politecnico di Milano.

Ha studiato Informatica all’Università di Tunis dove ha conseguito la laurea di Master.

Si è trasferita poi in Italia dove ha frequentato la Scuola Dottorale del Politecnico di Milano in Informatica e Automatica.

I suoi interessi di ricerca riguardano prevalentemente le Tecnologie dei Sistemi Informativi con particolare attenzione alla gestione di dati nel business, nell’analisi del rischio e in contesti di gestione dell’emergenze. Insegna corsi in Fondamenta dell’Informatica, Database e Business Processes Management.

Lavora attualmente nell’ambito della Protezione Civile all’interno di due progetti interdisciplinari (PROMETEO e MIARIA), concentrando la sua ricerca su soluzioni ingegneristiche per l’aggregazione, elaborazione, archiviazione e pubblicazione di dati.

Ouejadane Mejri è membro fondatore dell’associazione “PONTES” di Tunisini in Italia, nella quale sta ricoprendo il ruolo di Presidente (pontes.it).

Quest’associazione ha un’importante dimensione culturale che può aiutare a diminuire lo spazio fra il Sud e il Nord del Mediterraneo e particolarmente fra la Tunisia e l’Italia.

In particolare, però, l’associazione vuole promuovere la cooperazione economico-sociale tra Tunisia e Italia negli ambiti della scienza, tecnologia, società ed arte tramite lo sviluppo di una rete di conoscenze che coinvolgono agenzie, istituzioni e aziende.

È inoltre componente della redazione della rivista Yalla Italia! che mira ad introdurre gli italiani alle culture dei loro nuovi coabitanti e ad aiutare i giovani immigrati arabi a navigare le loro doppie identità.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *