Pescara, “Nuove storie sull’Impero” il 21 gennaio

Giovedì 21 gennaio alle ore 17,30 al Mediamuseum di Pescara nuovo appuntamento per gli incontri “Attualità culturale in dialogo” promossi dalla Fondazione Edoardo Tiboni per la cultura e l’Istituto nazionale di Studi crociani: Giovanni Benedicenti e Marco Presutti con Alessandro Angelucci (studioso della tarda antichità e dell’età bizantina, ha conseguito il dottorato di ricerca in studi storici presso l’Università degli Studi della Repubblica di San Marino) converseranno su “Nuove storie sull’Impero” prendendo lo spunto dai saggi diArmin Eich, L’età dei Cesari. Le legioni e l’impero  e di Rene Pfeilschifter, Il tardoantico. Il Dio unico e i molti sovrani entrambi editi da Einaudi.

Con le guerre civili si concludono i sette secoli della repubblica e comincia la nuova storia dello stato romano che dominerà l’area europea e mediterranea fino al v secolo. Ricostruendo le fondamentali tappe dell’evoluzione dell’Impero Armin Eich nel suo saggio si sofferma in particolare sul ruolo strutturale svolto dalle legioni romane dislocate nelle varie province, a partire dal momento in cui l’esercito divenne permanente. A esse, infatti, gli imperatori dovranno tre fondamentali aspetti del loro potere: il mantenimento della pace all’interno dei territori e la sicurezza dei confini attraverso il ricorso, sovente, a brutali pratiche di repressione di ogni focolaio o movimento di resistenza che rischiasse di rimettere in discussione la pax romana-, un’importante funzione di controllo e approvvigionamento delle risorse, di interventi di natura fiscale e rimessa finanziaria; e infine, una funzione di intermediazione culturale, se è vero che, al seguito delle legioni, fu la cultura romana in tutte le sue espressioni – da quella architettonica e ingegneristica a quella politica e letteraria, da quella religiosa e istituzionale a quella artistica e filosofica – a raggiungere popoli lontani e diversi, che venivano cosi progressivamente incorporati all’interno di un sistema di valori e riferimenti unitario e omogeneo.

Il libro di  Pfeilshifter offre invece una ricostruzione d’insieme del periodo compreso tra il III e il VII secolo, dall’ascesa al trono di Diocleziano alla nascita dell’Islam. Si tratta di una delle epoche piú complesse e decisive per le sorti dell’Europa e del bacino del Mediterraneo, nel corso della quale avvengono fenomeni fondamentali, come la definitiva consacrazione della Chiesa romana in quanto istituzione avviata a dare il cambio, sul piano del governo delle popolazioni, allo stesso Impero romano, le grandi crisi politico-economiche, le invasioni barbariche con le loro devastanti conseguenze demografiche e sociali, l’affermazione del diritto dal codice teodosiano a quello di Giustiniano, la nascita dei regni romano-barbarici, preludio dell’età medievale.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *