Pescara, l’amore visto dalle donne: evento il 22 marzo

Il programma di attività culturali del Florian Teatro Stabile d’Innovazione Florian/FLUSSI Accadimenti Plurimi prosegue con un nuovo imperdibile appuntamento: sabato 22 marzo alle ore 21 allo Spazio Matta il Gruppo Alhena guidato da Anouscka Brodacz, per MOVING IN THE CITY il Corpo Urbano  11a edizione, presenta  “2 Studi su Eco” l’Amore visto dalle Donne ed ECOSTROBE, progetto ZONA UMIDA,  in collaborazione con Alviani Art Space e Artisti per il Matta. Si tratta di un nuovo approfondimento sul racconto mitologico della ninfa innamorata perdutamente di Narciso, che non poteva confessargli il suo amore perché riusciva a ripetere solo le ultime parole da lui pronunciate. Dopo aver esplorato l’aspetto tragico del mito, seguendo l’assunto ovidiano, questo lavoro proposto dal gruppo Alhena prosegue con una rilettura dell’aspetto del godimento sonoro della vocalità, seguendo una pista interpretativa che rimanda alla: “scena originaria dell’infanzia e il legame con la madre. La ripetizione più che un balbettio, diventa risonanza, musica, relazione acustica. Prima ancora di farsi parola, la voce è un’invocazione rivolta all’altro e fiduciosa in un orecchio che la accoglie. La sua scena inaugurale coincide con  la nascita.”Adriana Cavarero,  “A più voci – Filosofia dell’espressione vocale”. Per cambiare, per migliorare, per vivere pensando che esiste l’altro, occorre essere sempre all’ascolto, per sconfiggere le abitudini che generano passività, stupidità, egoismo.

Il Gruppo Alhena produce una grande installazione di danza/arti visive/musica con un lavoro creativo frutto di una collaborazione collettiva di più artisti. I vari settori esplorati in questa ricerca sono tutti di una valenza inequivocabile, in una sinergia che esalta anche il disegno luci e la manipolazione dei suoni, allo stesso modo che la proiezione video, la danza e il canto armonico. Anche luci e suono seguono un disegno coreografico autonomo. La presenza del più grande studioso italiano di Canto Armonico, Roberto Laneri, giustifica da sola la qualità dell’operazione artistica. Il primo studio di questo lavoro è stato presentato nello scorso autunno ad Alessandria nel Chiostro di Santa Maria di Castello. Il percorso, iniziato nella residenza artistica MONFERRARTI, diretta da Ugo Pitozzi,  nell’autunno 2013, prosegue ora a Pescara in collaborazione con Lucia Zappacosta dell’Alviani ArtSpace (della cui scuderia fanno parte i videoartisti Manuela Cappucci e Giustino Di  Gregorio, alias minus.log). Ora infatti viene presentato a Pescara un secondo studio che integrerà diversi linguaggi artistici contemporanei, dall’installazione video a cura di Minus. log, al canto armonico di Roberto Laneri, il disegno luci di Andrea Micaroni, e il disegno musicale live di Globster; in scena le interpreti: Antonella Anaclerio, Laura Caruso, Stefania De Laurentis, Alessia Di Girolamo, Irene Placidi, Consuelo Rizzardo; ideazione e regia Anouscka Brodacz. Lo spettacolo verrà replicato domenica  23 marzo alle ore 18,  sempre a Pescara presso Alviani ArtSpace (AURUM.). Il 27 giugno, sempre nello spazio Matta, il progetto si concluderà con il 3° studio su ECO.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *