Pescara, LabPescara: appuntamento con l’innovazione l’1 febbraio

“LAb Pescara – le soluzioni ICT al servizio dello sviluppo locale”. E’ il titolo dell’incontro – concorso organizzato dalla Provincia per sabato primo febbraio, alle 9.30, promosso in collaborazione con Pescarainnova e con il Polo d’Innovazione ICT. In gara dieci aggregazioni di imprese e enti Locali che avvieranno una competizione a colpi di bit. Le dieci partecipanti presenteranno i progetti realizzati, avviati o anche solo ideati con l’utilizzo di soluzioni ICT applicate allo sviluppo locale, annuncia l’ideatore, Angelo D’Ottavio, assessore allo Sviluppo Territoriale e Innovazione della Provincia di Pescara. “Abbiamo voluto questa iniziativa per mostrare all’opinione pubblica, alle istituzioni e anche al sistema delle imprese quanto in Abruzzo si faccia innovazione. Tra i progetti che saranno presentati al concorso ci sono soluzioni in grado di assicurare efficienza alla Pubblica Amministrazione, di semplificare processi, di aumentare la capacità produttiva delle imprese, di aprire nuovi spazi e mercati alle imprese, di fare marketing e promozione in modo innovativo, il tutto senza dover sostenere costi eccessivi di investimento”, dice D’Ottavio ringraziando il Polo ICT e l’amministratore prof. Giuseppe Cappiello. Tra i dieci finalisti del contest ci sono cinque aggregazioni di enti locali e cinque aggregazioni di imprese. I progetti spaziano, per la Pubblica Amministrazione, dalla gestione dei tributi minori alla promozione territoriale, dal Sistema Informativo Territoriale ad app dedicate alle produzioni tipiche locali, mentre le aggregazioni di imprese (Poli d’Innovazione, DMC, GAL e associazioni di categoria) presenteranno una piattaforma di e-commerce, un sistema di booking che utilizza soluzioni di social intelligence, un progetto applicato all’economia civile e applicativi per device. Alla manifestazione parteciperà il vice presidente della giunta regionale d’Abruzzo, Alfredo Castiglione. “E’ un’ottima iniziativa, dice, e potremo verificare il livello di innovazione raggiunto in Abruzzo, grazie alla strategia delle aggregazioni. La Regione ha creduto e investito sulle aggregazioni e sull’innovazione attraverso i Poli  e le Reti d’Impresa, ma stiamo andando oltre con i contratti di sviluppo locale e altri strumenti che stimolano, sempre di più, l’innovazione soprattutto in ambito ICT”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *