Pescara, la rassegna “Laicità Cinema” il 16, 23 e 30 ottobre

A Pescara il 17, 18 e 19 ottobre 2014 si svolgerà la settima edizione del Festival Mediterraneo della Laicita’, organizzato dalla Associazione Itinerari Laici. Il tema di quest’anno è il nesso tra laicità ed Arte. L’Associazione ACMA è stata affidata la sezione “Laicità Cinema”.  L’ACMA ha curato la scelta dei film documentari da proiettare e curerà anche la presentazione dei lavori scelti prima di ciascuna proiezione. Le proiezioni, ad ingresso gratuito, si terranno presso la libreria La Feltrinelli di Pescara alle ore 18.00 dei giovedì 16, 23 e 30 ottobre 2014. Sui criteri che hanno guidato la scelta dei titoli, la presidentessa dell’Associazione A.C.M.A., Chiara Manni, ha dichiarato: “Con “Mimmo Jodice” ci sembra interessante mostrare allo spettatore come la sua fotografia diventi arte. Un tema di grande attualità: ricordiamo che a Modena all’interno delle nuove mostre di Fondazione Fotografia sono in corso due personali dedicate a grandi nomi internazionali e uno di questi è proprio Mimmo Jodice.

Altrettanto rappresentativa dell’arte contemporanea la figura di Andrea Carandini che oltre ad essere un noto archeologo, attualmente si occupa della salvaguardia e valorizzazione del nostro patrimonio artistico in qualità di presidente del Fai. Questi due documentari fanno parte dell’archivio del festival del documentario d’Abruzzo che è composta da circa 500 film, per la maggior parte documentari, e si trova presso la sede dell’ACMA a Pescara. Riguardo al terzo film scelto, “A Slum Simphony”, che non fa parte del nostro archivio, abbiamo ritenuto veramente significativa l’idea di fondo del sistema ideato da Abreu in cui il programma artistico diventa anche un’iniziativa sociale più profonda, la musica come interazione, integrazione, che si trasforma in un’arte profondamente sociale”.

giovedì 16 ottobre  ore 18.00 MIMMO JODICE di Giampiero D’Angeli e Alice  Maxia

produzione GIART. TV, DVD, 52’, 2009

Un intenso ritratto di Mimmo Jodice, che parla del proprio lavoro cercando nei luoghi più suggestivi della sua Napoli le origini della civiltà Mediterranea. Il tempo non esiste più, i resti archeologici, gli antichi volti scolpiti nella pietra ed il mare sono i soggetti che ispirano le sue immagini in un gioco tra realtà e immaginazione che cerca un modo per esorcizzare le inquietudini del vivere.

giovedì 23 ottobre  ore 18.00 A SLUM SIMPHONY di Cristiano Barbarossa,

Prodotto da Lorenzo Torraca, Cristiano Barbarossa e Vervemediacompany, 90’, 2010

Centocinquanta orchestre giovanili e 140 infantili, 250.000 tra bambini e ragazzi che hanno imparato a suonare uno strumento musicale e fanno parte di un’orchestra. Il ‘sistema Abreu’, cioè il progetto sociale e musicale messo a punto 32 anni fa in Venezuela da Josè Antonio Abreu e sostenuto e ammirato dai più grandi musicisti, a cominciare da Claudio Abbado, ha prodotto “una resurrezione”. Ha strappato i giovani alle bande criminali, li ha riscattati da una situazione di miseria materiale e spirituale, dando loro la forza per lottare per il proprio futuro e per quello delle persone vicine.

giovedì 30 ottobre  ore 18.00

LE RAGIONI DEL TEMPO. Breve biografia di Andrea Carandini di Roberto Salinas e Marina Catucci,

Produzione Maurizio Antonini, Interlinea Film 52’, 2007

Come intende lo scorrere del tempo un archeologo? Qualcuno abituato a scavare nella storia, a ricostruirne le vicende da frammenti sparsi, a smontarla e rimontarla per comprenderne i meccanismi fondamentali, le spinte motrici, le stagioni? La vita di Andrea Carandini è per sua ammissione non diversa da uno scavo aperto, una stratigrafia di influenze, di passioni cocenti e amare delusioni, di scoperte e nuove ricerche. Affabulatore magnetico e sottile, testimone lucido e disincantato, nel suo racconto, Andrea Carandini crea un ponte tra passato e presente, tra le ragioni di un tempo e quelle del nostro.

Locandine, schede, trailers www.webacma.it/2014_Festival_Mediterraneo_Laicita.htm

L’A.C.M.A. (Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese) è un’associazione senza scopo di lucro fondata nel 2000 che ha, tra le sue finalità quelle di diffondere la cultura cinematografica ed audiovisiva. Si propone in particolare di accrescere – ampliandola – la fruizione delle molte attività multimediali esistenti nel territorio, di promuoverne di nuove e di favorire attività produttive cinematografiche e audiovisive di soggetto abruzzese.

Dal 2007 l’ACMA realizza a Pescara il Festival del documentario d’Abruzzo – Premio Internazionale Emilio Lopez, uno dei pochi festival in Italia dedicati esclusivamente al genere documentario che dalla scorsa edizione ha ricevuto il Premio di rappresentanza del Presidente della Repubblica con Medaglia. Il festival è dedicato alla memoria di Emilio Lopez, regista e montatore di numerosi documentari, tra i quali diversi sull’Abruzzo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *